Casa Consigli

Salvavita: come staccare la corrente dal quadro elettrico di casa tua

salvavita domestico

Tutte le case hanno un quadro elettrico di servizio ed un cosiddetto salvavita. Il pannello riceve la corrente in entrata dal gestore dell’energia elettrica e distribuisce la corrente ai vari circuiti della casa. Staccare la corrente al quadro elettrico di servizio è il modo più sicuro per spegnere un circuito prima di lavorare su di esso. Il quadro di servizio permette anche di staccare la corrente a tutti i circuiti in una volta sola, usando l’interruttore principale o il fusibile principale.

Dopo aver tolto l’alimentazione a un circuito, prima di toccare qualsiasi filo o dispositivo, controlla sempre se c’è corrente nei fili e nei dispositivi su cui lavorerai, usando un tester di tensione senza contatto.

Attenzione

L’interruttore principale o il fusibile principale non interrompe l’alimentazione delle linee di servizio in entrata dalle utenze o le prese dove queste linee incontrano l’interruttore principale o il fusibile all’interno del pannello di servizio. Le linee rimangono sotto tensione, trasportando livelli mortali di corrente elettrica, a meno che la società di servizi non le spenga.

Nozioni di base sui salvavita

La maggior parte delle case ha un pannello di servizio che utilizza il salvavita per la protezione dal sovraccarico. L’interruttore si spegne automaticamente se c’è un problema con il circuito, come un cortocircuito, o se il circuito è sovraccarico e assorbe troppa potenza che non può essere gestita in sicurezza. I salvavita possono anche essere spenti manualmente mettendoli in posizione OFF.

Se aprite la porta del pannello di servizio della vostra casa, vedrete un interruttore “principale” (salvavita) con un valore nominale di 100, 150 o 200 ampere (anche con valori maggiori in una casa moderna e molto grande). Il numero stampato sull’interruttore a levetta è il valore di amperaggio e indica quanta potenza il circuito può gestire in sicurezza.

Sotto il salvavita, vedrete più interruttori di circuito secondari, ognuno dei quali controlla un singolo circuito della vostra casa. Questi interruttori sono di solito 15-amp o 20-amp se sono circuiti a 120 volt. Se sono circuiti da 240 volt, ognuno sarà controllato da un interruttore bipolare, che di solito occupa lo stesso spazio di due interruttori da 120 volt.

salvavita impianto elettrico

Spegnimento del salvavita

Per spegnere l’alimentazione a tutti i circuiti secondari, sposta l’interruttore principale sulla posizione OFF. Questo spegnerà tutta la corrente all’interno della casa. Spegnere l’interruttore principale è necessario quando si sostituisce o si aggiunge un interruttore da 120 o 240 volt o si fa qualsiasi lavoro all’interno del pannello. Nota bene che questi sono lavori solo per un elettricista autorizzato o per un fai da te di esperienza con conoscenze di cablaggio elettrico.

Se hai bisogno di lavorare su un singolo circuito, come quando sostituisci una presa di corrente o una lampadina, e non riesci a identificare l’interruttore corretto per spegnere la corrente, puoi spegnere tutti i circuiti domestici usando l’interruttore principale. Basta essere pronti a resettare tutti gli orologi!

Spegnere un interruttore di circuito secondario

Prima di lavorare su qualsiasi circuito, come quando si sostituisce un interruttore o si aggiorna una vecchia presa a una presa GFCI, è necessario spegnere l’alimentazione del circuito – e questo è lo scopo degli interruttori di circuito secondari. Identifica l’interruttore corretto per il circuito usando l’elenco (di solito attaccato al retro della porta del pannello di servizio) o la scritta accanto a ogni interruttore.

Una volta trovato l’interruttore, basta spostare l’interruttore sulla posizione OFF. Se non riesci a identificare l’interruttore corretto per il circuito su cui lavorerai, o se gli interruttori non sono etichettati, puoi usare un rilevatore elettronico di interruttori per identificare positivamente ogni circuito.

salvavita elettrico

Usare il selezionatore principale in un pannello di fusibili

Le case più vecchie possono avere pannelli di servizio con fusibili invece di interruttori. I pannelli di fusibili in genere includono uno o più blocchi che contengono fusibili a cartuccia. Uno di questi blocchi serve come fusibile principale, o sezionatore principale, per il pannello di servizio. Ognuno degli altri blocchi di solito serve un apparecchio da 240 volt, come una stufa elettrica o un’asciugatrice. La scatola dei fusibili contiene anche una serie di fusibili a vite che servono i singoli circuiti derivati.

Per togliere l’alimentazione a tutti i circuiti derivati, afferra la maniglia sul blocco di disconnessione principale – usando una sola mano – e tira dritto per rimuovere il blocco completamente dal pannello. Usare una sola mano è una precauzione di sicurezza per evitare che la corrente elettrica passi facilmente attraverso il vostro corpo in caso di corto circuito.

Rimozione dei fusibili del circuito secondario

I circuiti di derivazione sono controllati con fusibili che hanno estremità filettate che si avvitano in connettori nel pannello dei fusibili. Per spegnere l’alimentazione di un singolo circuito secondario, svitate il fusibile toccando solo il bordo, o la parte frontale, del fusibile. Svitalo completamente e rimuovilo completamente dalla presa. Non toccate la base metallica filettata del fusibile mentre lo rimuovete dalla presa.

I fusibili a vite sono di due tipi principali: i fusibili Edison hanno grandi prese filettate che assomigliano a quelle delle lampadine. I fusibili di tipo S sono simili ai fusibili Edison ma hanno basi filettate più piccole. In un vecchio pannello dei fusibili, ci possono essere prese di tipo Edison che contengono adattatori che accettano fusibili di tipo S. Queste impediscono agli utenti di installare il tipo sbagliato di fusibile e di creare un potenziale pericolo di incendio.

Rimani aggiornato su tutte le ultime novità su Ernesto continuando a seguire il nostro blog!

Se invece vuoi trovare o cercare un elettricista o un altro tipo di professionista, clicca qui!

Ernesto preventivi gratuiti

You may also like

Casa Consigli

Come assumere professionisti edili e della ristrutturazione della casa

post-image

La selezione del giusto professionista edile o della ristrutturazione della casa è probabilmente il passo più importante per pianificare, progettare e costruire la vostra nuova casa o completare una ristrutturazione. Sia che decidiate di assumere una persona per progettare la vostra casa e un’altra per costruirla, o che troviate un’azienda che faccia tutto, avrete bisogno di professionisti edili che capiscano la natura del vostro progetto e possano servire al meglio le vostre esigenze individuali.

Domande da porre ai professionisti edili della ristrutturazione

  • Quanto bene il professionista capisce il tuo budget, i tempi e la disponibilità?
  • Il suo portafoglio di progetti passati è in linea con il vostro gusto personale?
  • Il professionista può fornire referenze recenti dei clienti?
  • Quanto volete essere coinvolti nel processo di costruzione/ristrutturazione?
  • Vi sentite a vostro agio con il progettista?
Read More
Casa Consigli

Piccole riparazioni in casa: chi dovresti chiamare?

post-image

Avete una serie di piccole riparazioni domestiche di cui vi piacerebbe prendervi cura, ma non riuscite mai a trovare il tempo per farlo? Sfortunatamente, molte di queste, se non vengono controllate assiduamente, rischiano di trasformarsi in ingenti spese . Tuttavia, c’è una soluzione! Se non avete il tempo di preoccuparvi di ogni modesta riparazione sulla vostra lista, assumere un servizio di tuttofare è un ottimo modo per risolverle senza dover sprecare il vostro tempo libero.

La crescita, la scomparsa ed il nuovo emergere dell’azienda di tuttofare

Anche se non è sempre stato così, non è difficile trovare delle valide ditte di tuttofare! Durante il boom immobiliare degli anni Ottanta, molti professionisti in ambito di migliorie per la casa non avrebbero accettato un progetto di valore inferiore a 20000 euro. Le aziende di tuttofare che si concentravano solo su piccole riparazioni domestiche…

Read More
Casa Consigli

Perché i lavoratori edili sono così occupati: carenza di manodopera edile e suggerimenti per i proprietari di case

post-image

Se stai cercando di completare un progetto di ristrutturazione o di costruzione, potresti essere alla ricerca di impresari. Hai chiamato vari contatti e ti chiedi perché i prezzi sembrano alti o il lavoro non può iniziare così presto come vorresti. Non è che gli operai non vogliano il tuo lavoro. È che la manodopera edile è talmente richiesta che non riescono a stare al passo.

I costruttori qualificati sono stati a corto di personale per anni. Infatti, un grande numero di imprese edili ha avuto problemi a trovare lavoratori qualificati per aiutarli a gestire il volume di lavori in arrivo. Questo impedisce loro di crescere con la domanda.
Sia che si viva in una zona rurale con scarsa copertura di imprenditori sia che si viva in una zona urbana che è satura di esigenze di riparazione, il numero di lavoratori manuali qualificati pro capite sta…

Read More
Casa Consigli

Lista delle domande da porre quando si assume un costruttore di tetti

post-image

Domande da porre ad un costruttore di tetti

Assumere un costruttore di tetti è una delle decisioni più importanti che prenderete per la vostra casa. Pochi progetti hanno un impatto maggiore sull’efficienza energetica, sull’abitabilità a lungo termine e sulla tranquillità del proprietario di casa come quelli riguardanti il tetto. Esso può spesso sembrare un acquisto di circostanza – qualcosa di cui si ha bisogno ma che si dà per scontato. È naturale sentirsi disinteressati, la gente di solito non fa commenti su quanto sia bello il vostro tetto. Ma, poiché è una parte così importante della vostra casa, avete bisogno di un professionista che installi, ripari o sostituisca correttamente. Ecco un elenco di domande che possono aiutarvi a risparmiare denaro e disagi quando è il momento di installare un nuovo tetto.

Cose da chiedere quando si ottengono preventivi per il…

Read More
Casa Consigli

Rapporto di successo tra il proprietario e la ditta edile: i modo migliori per avere un progetto di ristrutturazione senza complicazioni

post-image

Per gli amanti del fai-da-te, i consigli di restyling consistono probabilmente in una guida tecnica e nelle informazioni specifiche dei prodotti. Per chi stia considerando una ditta edile per un progetto, il miglior consiglio per non è seguire una descrizione di come si costruisca qualcosa, ma sapere come creare un rapporto di successo tra il proprietario e la ditta edile.
C’è un modo giusto e uno sbagliato di avvicinarsi ai progetti di ristrutturazione della casa, ed il connubio temporaneo tra voi e la vostra équipe può rapidamente trasformarsi in qualcosa di disastroso se c’è mancanza di comunicazione, rispetto o regole di base presenti nella vostra casa.

I progetti di ristrutturazione sono migliori se si lascia ai professionisti lo spazio di cui hanno bisogno per operare

A seconda della loro portata, i progetti di ristrutturazione possono durare da 10 giorni…

Read More
Casa Consigli Professionisti

Riorganizzazione del bagno ecco a chi rivolgersi

post-image

Una riorganizzazione del bagno quanto costa? Scopriamo insieme quanto può venire a costare una ristrutturazione completa di un bagno ma soprattutto a chi rivolgersi per iniziare i lavori

Trova un riorganizzatore di bagni

Poiché i bagni sono una delle stanze più utilizzate in una casa, hanno bisogno di una manutenzione regolare e, a volte, di una riorganizzazione completa del bagno. Ci sono vari negozi di arredamenti che posso darti dei suggerimenti ed ovviamente di preventivare tra il 5% e il 10% del valore della vostra casa per una riorganizzazione del vostro bagno.

In media, la riorganizzazione del bagno costa circa 10.000 euro. Il rimodellamento più conveniente può essere fatto per 2.500 euro, mentre i progetti di fascia alta possono arrivare fino a 30.000 ero. Il costo varia a seconda della portata.

L’inizio…

Read More
Casa Consigli Professionisti

Rifacimento del tuo bagno ecco alcuni consigli utili

post-image

Il rifacimento del bagno può essere una grande occasione per dare un tocco di stile in più ! Scopriamo alcuni consigli su come ristrutturare.

Costi di rifacimento del bagno


Se un lavandino rotto o una doccia che gocciola ti fanno sognare piastrelle da bagno esteticamente piacevoli e radiose e bontà degne di Instagram in un bagno ristrutturato, non sei solo. Su questa linea c’è anche il fenomeno confuso dei costi di ristrutturazione del bagno.

Tutti noi fantastichiamo su hardware costosi, vasche da bagno di lusso, lavandini per lui e per lei nelle prime fasi del rimodellamento del bagno. Tuttavia, è necessario pensare prima ai soldi. Per esempio, si può ancora creare il vostro bagno desiderabile all’interno di un budget? Per farlo, è necessario comprendere i diversi aspetti dei costi di ristrutturazione del bagno.



Chiediti…

Read More
Casa Consigli

Riparazione del tetto: tutto ciò che c’è da sapere prima di scegliere il professionista giusto

post-image

Assumere un professionista è una delle decisioni più importanti che potrete prendere per la vostra casa e per la riparazione del tetto. Pochi progetti hanno un impatto maggiore sull’efficienza energetica, sull’abitabilità a lungo termine e sulla tranquillità del proprietario di casa.

I tetti possono spesso sembrare qualcosa di cui avete bisogno ma che date per scontato. È naturale sentirsi disinteressati perché la gente di solito non fa commenti su quanto sia bello il vostro tetto. Poiché è una parte così importante della vostra casa, avete bisogno di un professionista che installi, ripari o sostituisca correttamente e e faccia al meglio il suo lavoro. Ecco una lista di domande che possono aiutarvi a risparmiare denaro.

Costi di base per la riparazione del tetto

Il costo per la riparazione di un tetto è di circa 7.600 euro in media. Il…

Read More
Translate