Casa Consigli

Piatti tipici natalizi: alcune prelibatezze dal mondo

Piatti tipici tavola natalizia

Nel corso della storia, in tutto il mondo, le varie culture hanno celebrato feste e ricorrenze  intorno al periodo del solstizio di dicembre, che è la notte più lunga dell’anno nell’emisfero nord e il giorno più lungo dell’emisfero sud. In America, le due feste di dicembre più conosciute sono probabilmente il Natale e l’Hanukkah, anche se cristiani ed ebrei di tutto il mondo spesso segnano queste occasioni con cibi diversi da quelli serviti alle celebrazioni americane. E altre culture in entrambi gli emisferi hanno le loro feste del solstizio (con diversi cibi deliziosi che possono essere serviti in ognuno di essi). Ecco una lista di piatti tipici delle varie feste invernali in tutto il mondo tra dicembre e gennaio.

Piatti tipici francesi: Galette Des Rois e Bûche De Noël

Il 6 gennaio, il giorno dell’Epifania si commemora la visita dei Re Magi (les rois) al bambino Gesù. I francesi festeggiano l’occasione con la Galette des Rois, una torta a scaglie con ripieno di mandorle zuccherate e burrose che è tanto un gioco da festa quanto un pasticcino. Nella pastella c’è un piccolo gingillo chiamato “feve”, e chi lo scopre nella sua fetta può indossare una corona di carta e giocare a fare il re o la regina per la notte.

Un dolce tipico natalizio è il Bûche De Noël il cui nome significa letteralmente Tronchetto di Natale. Si tratta di una torta al cioccolato cotta a forma di tronco e spolverata con lo zucchero del pasticcere per ricordare la neve bianca su un tronco caduto.

ette des rois

Piatti tipici delle Filippine: Lechon e Puto Bumbong

Tra i piatti tipici delle Filippine vi è il “lechon”, parola spagnola che significa letteralmente “maialino”. Nelle Filippine, che hanno trascorso diversi secoli come possedimento coloniale spagnolo, la parola è più probabile che si riferisca al piatto tradizionale della festa, un intero maialino da latte arrostito, completo di una mela in bocca, sul carbone.  

Nella categoria dolci vi è il puto bumbong , una torta oblunga preparata con riso viola macinato a vapore all’interno di un tubo di bambù, poi servita su una foglia di banana condita con margarina, cocco grattugiato e zucchero ricco di melassa. Il più delle volte viene venduto come cibo di strada dai venditori ambulanti fuori dalle chiese durante il Simbang Gabi, una serie di nove giorni di messa a cui partecipano cattolici romani filippini e aglipayani in onore della Vergine Maria.

Speculaas (Paesi Bassi / Belgio)

Le speculaas sono biscotti dolci e piccanti allo zenzero che fanno parte delle tradizionali feste natalizie in Belgio e nei Paesi Bassi. Anche se la ricetta dell’impasto è abbastanza semplice, la realizzazione delle specule richiede alcune attrezzature specializzate: stampi per biscotti chiamati “springerle”, modellati a forma di personaggi o scene delle storie di Sinter Klass (Babbo Natale).

Piatti tipici del Guatemala: il Pulique

Ogni anno, il piccolo villaggio guatemalteco di Chichicastenango ospita il suo famoso Festival de Santo Tomas, una festa di metà dicembre che unisce le tradizioni cattoliche con le antiche feste del solstizio dei Maya in onore del dio del sole. I cibi serviti durante la festa includono elaborati piatti a base di pollo come il Pulique, una popolare ricetta guatemalteca simile a un piatto un tempo popolare tra i Maya.

Corona di Santa Lucia (Scandinavia)

La festa di Santa Lucia dà il via alla stagione dell’avvento nella tradizione scandinava. Secondo la leggenda, quando i cristiani erano ancora una minoranza romana perseguitata, Santa Lucia portava cibo ai cristiani che si nascondevano nelle catacombe, mentre indossava una corona di candele sulla testa per illuminare la sua strada, lasciando le mani libere di portare altro cibo.

Gli scandinavi oggi celebrano la festa di Santa Lucia con una varietà di cibi celebrativi, tra cui la corona di Santa Lucia, un pane glassato e zuccherato decorato con candele e nastri colorati.

Laufabrauð / Pane di foglie (Islanda)

Il laufabrauð islandese o “pane di foglie” è un tradizionale pane o biscotto natalizio zuccherato, fatto molto sottile perché tradizionalmente la farina di grano era troppo costosa perché gli islandesi potessero permettersi molto. Il nome “foglia”  deriva dai motivi geometrici tradizionalmente tagliati nella pasta sottile prima che venisse fritta.

Fesenjan (Iran)

Gli iraniani celebrano il solstizio d’inverno con la festa della Shab-e Yalda o Notte Yalda, che affonda le sue radici nelle antiche tradizioni zoroastriane persiane. Nella notte più lunga dell’anno, la gente si riuniva con la famiglia e gli amici e si sforzava di rimanere sveglia, come protezione dagli spiriti maligni che potrebbero essere in giro. Il giorno successivo si passava poi a festeggiare la vittoria sulle tenebre. Un piatto popolare della Shab-e Yalda è il fesenjan, uno stufato di pollo aromatizzato con melograni.

Piatti tipici inglesi: Christmas Pudding, Mincemeat Pies e Spotted Dick

“A Christmas Carol” e altre storie natalizie di origine britannica parlano spesso di piatti tipici stagionali come il plum pudding e i mince pies, le cui ricette sono tipiche della cucina tradizionale inglese. Il primo è fatto con una varietà di frutta secca sospesa in una pastella di uova e sego, o grasso di manzo. Il secondo contiene tradizionalmente la stessa miscela di ingredienti con l’aggiunta di spezie importate come chiodi di garofano, cannella e noce moscata.

Un dolce tradizionale inglese è lo Spotted dick, fatto di crema pasticcera densa servita su un budino al vapore “macchiato” con bacche di ribes nero. Nel corso del secolo scorso, gli americani che preparavano questo piatto hanno iniziato ad utilizzare l’uvetta, perché nel 1911 gli Stati Uniti dichiararono fuori legge la crescita e l’importazione di ribes nero per paura che diffondessero un fungo dannoso per i pini.

Ma all’inizio del XXI secolo, vari stati americani hanno iniziato a revocare i divieti sul ribes nero, e possono essere trovati legalmente online e in negozi di alimentari selezionati.

Hojuelas (Colombia)

Le hojuelas sono dolci di pasticceria colombiana fritti, di solito fatti di pasta aromatizzata con succo d’arancia, e tradizionalmente serviti a Natale. La parola spagnola “hojuela” significa letteralmente “fiocco”, e il detto in spagnolo “miel sobre hojuelas” (miele su fiocchi) equivale a “la ciliegina sulla torta”.

Krusciki / Angel Wings (Polonia)

I Krusciki, o “ali d’angelo”, sono ciambelle fritte zuccherate tradizionalmente servite alle feste natalizie polacche. Sono popolari anche durante l’equivalente polacco del Martedì Grasso, come un modo per consumare i grassi e altri cibi proibiti durante la Quaresima.

Pastelli (Porto Rico)

Le famiglie di Puerto Rico possono dedicare un giorno intero o più alla preparazione di pastelli da congelare e gustare per tutto il periodo natalizio. La specialità, simile al tamale, è fatta con pollo o maiale abbinata a ceci, uvetta e olive, avvolta in un impasto di radici e verdure e cotta al vapore in una foglia di banana

Vin brulé e Stollen (Germania/Austria)

Questo vin brulé “vino incandescente” – la traduzione letterale di glühwein – è un punto fermo ai mercatini di Natale delle città tedesche in ogni periodo natalizio. Spesso viene venduto in modo simile alla birra: quando si acquista una bevanda, oltre al costo della stessa si paga una caparra, poi si restituisce il boccale di ceramica per il rimborso o lo si conserva come souvenir. Anche se ogni famiglia ha la sua ricetta per il glühwein, ciò che più ha in comune è che il vino rosso speziato e riscaldato viene addolcito con una combinazione di zucchero e succhi di agrumi.

Per quanto rigurda il cibo, lo Stollen è un pane natalizio tedesco più simile a una torta di frutta speziata ricoperta di zucchero, le cui origini risalgono al Medioevo. A quei tempi, lo stollen era un dolce duro piuttosto insapore servito durante la Quaresima, quando il consumo di latte e burro era proibito. Lo stollen ha iniziato la sua lenta evoluzione nel 1490, dopo che il papa stesso ha revocato il divieto di consumare burro durante la Quaresima.

Piatti tipici tedeschi Stollen mit marzapan

Vellutata di Zucca Kabocha (Giappone)

La festa giapponese del solstizio d’inverno si chiama Toji. La maggior parte dei piatti tipici Toji sono preparati con la zucca kabocha, una verdura autunnale che si conservava bene nei giorni precedenti la refrigerazione e che quindi era un alimento base della dieta invernale giapponese. Questa vellutata cremosa funziona bene da sola ed è deliziosa come salsa per intingere il pane. 

Piatti tipici della Groenlandia: Balena cruda e uccello marino fermentato

Sarà difficile trovare le prelibatezze natalizie della Groenlandia al di fuori dell’Artico, non che la maggior parte di noi lo vorrebbe. Il Mattak, per esempio, è una pelle di balena cruda tagliata a dadini in quadrati simmetrici prima di essere servita. Il kiviak, invece, è preparato riempiendo una pelle di foca con centinaia di uccelli marini, e lasciandoli fermentare al suo interno per sette mesi. Quando sono finalmente pronti, gli uccelli vengono rimossi e serviti direttamente dalla carcassa della foca.

Piatti tipici svedesi: il Lutefisk

Tra i piatti tipici svedesi vi è il lutefisk, che si gusta comunemente nel periodo di Natale anche in Danimarca, Norvegia, Finlandia e in Minnesota. È fatto con un pesce essiccato come il merluzzo o l’eglefino imbevuto di liscivia e cotto al vapore per creare la sua insolita consistenza gelatinosa.

Carpa fritta (Repubblica Ceca)

La carpa impanata e fritta con insalata di patate e zuppa di pesce costituisce uno dei piatti tipici natalizi cechi. Oggigiorno i venditori ambulanti vendono il pesce vivo ma un tempo era consuetudine comune per le famiglie tenere in vita la carpa nella vasca di casa fino a una settimana prima delle vacanze, in modo da poterla gustare il più fresco possibile.

Torta salata (Spagna)

In Spagna, il 28 dicembre è il giorno dei Santi Innocenti, che commemora i neonati massacrati per ordine di re Erode il giorno della nascita di Gesù con una giornata di scherzi non dissimile dal Pesce d’Aprile. Una delle tradizioni più divertenti ha avuto origine con i panettieri della nazione che preparano torte con il sale al posto dello zucchero per confondere i clienti.

Joulutorttu (Finlandia)

Secondo alcune leggende, nella regione della Lapponia della Finlandia si trova la casa di Babbo Natale, dunque la nazione è ricca di tradizioni culinarie natalizie. Uno dei suoni più gustosi è il Joulutorttu, biscotti leggeri e scagliosi a forma di stella o di mulino a vento fatti con la ricotta e riempiti con un pizzico di marmellata di prugne secche.

Kholodets (Russia)

In Russia uno dei piatti tipici delle vacanze è il kholodet, chiamato anche aspic di carne, essenzialmente un’insalata di verdure salate fatta bollendo la carne fino a quando il brodo diventa gelatinoso. Se non si utilizza gelatina già confezionata, questo comporterà la bollitura di porzioni di carne ricche di collagene come cosce di pollo e zampe di maiale per almeno cinque ore per ottenere la giusta consistenza.

Pavlova (Nuova Zelanda)

Nei paesi dell’emisfero australe, dove il Natale è una vacanza estiva piuttosto che invernale, i piatti tipici sono spesso più leggeri rispetto ai pesanti piatti del nord per il freddo. In Nuova Zelanda, un soffice dessert di meringa chiamato pavlova è popolare per gli eventi celebrativi. Si tratta di un dessert popolare delle feste di Natale. La ricetta “originale” della pavlova neozelandese prevede che la meringa sia condita con kiwi a fette, anche se ci sono quasi innumerevoli varianti che utilizzano diversi tipi di frutta, cioccolato e altre aggiunte dolci.

tti tipici Nezelandesi Pavlova platten

Christopsomo (Grecia)

Letteralmente tradotto con “il pane di Cristo”, Christopsomo è un pane dolce burroso ricco di simbolismo religioso. Di solito preparato la vigilia di Natale, il pane rotondo viene infuso con chiodi di garofano, cannella e arancia, poi condito con un’intricata croce di pasta con le estremità avvolte intorno alle noci.

Pasta di fagioli rossi (Corea)

Il solstizio d’inverno è uno dei principali motivi di celebrazione in Corea, e il piatto per onorare l’occasione è una ricca zuppa a base di polpette di riso e fagioli rossi cotti a fuoco lento fino a formare una pasta densa. I fagioli rossi simboleggiano la difesa dagli spiriti maligni, mentre le polpette di riso rappresentano la nuova vita, con alcuni coreani che tradizionalmente ne mangiano una per ogni anno vissuto.

Piatti tipici cinesi: Pesce intero e spaghetti non tagliati

Tra i piatti tipici del paese orientale spiccano i fiocchi di Capodanno, pesce intero cotto e spaghetti non tagliati. Si ritiene che entrambi contribuiscano alla longevità – più sono lunghi i tagliolini, più lunga è la tua vita. La maggior parte dei dolci preparati per l’occasione sono fatti con datteri, castagne e semi, che rappresentano la fertilità.

Per altri consigli utili per la casa, visita il nostro Blog.

Se invece hai bisogno di un professionista per una consulenza direttamente a casa tua, clicca qui.

Ernesto preventivi gratuiti

You may also like

Casa Consigli

Come assumere professionisti edili e della ristrutturazione della casa

post-image

La selezione del giusto professionista edile o della ristrutturazione della casa è probabilmente il passo più importante per pianificare, progettare e costruire la vostra nuova casa o completare una ristrutturazione. Sia che decidiate di assumere una persona per progettare la vostra casa e un’altra per costruirla, o che troviate un’azienda che faccia tutto, avrete bisogno di professionisti edili che capiscano la natura del vostro progetto e possano servire al meglio le vostre esigenze individuali.

Domande da porre ai professionisti edili della ristrutturazione

  • Quanto bene il professionista capisce il tuo budget, i tempi e la disponibilità?
  • Il suo portafoglio di progetti passati è in linea con il vostro gusto personale?
  • Il professionista può fornire referenze recenti dei clienti?
  • Quanto volete essere coinvolti nel processo di costruzione/ristrutturazione?
  • Vi sentite a vostro agio con il progettista?
Read More
Casa Consigli

Piccole riparazioni in casa: chi dovresti chiamare?

post-image

Avete una serie di piccole riparazioni domestiche di cui vi piacerebbe prendervi cura, ma non riuscite mai a trovare il tempo per farlo? Sfortunatamente, molte di queste, se non vengono controllate assiduamente, rischiano di trasformarsi in ingenti spese . Tuttavia, c’è una soluzione! Se non avete il tempo di preoccuparvi di ogni modesta riparazione sulla vostra lista, assumere un servizio di tuttofare è un ottimo modo per risolverle senza dover sprecare il vostro tempo libero.

La crescita, la scomparsa ed il nuovo emergere dell’azienda di tuttofare

Anche se non è sempre stato così, non è difficile trovare delle valide ditte di tuttofare! Durante il boom immobiliare degli anni Ottanta, molti professionisti in ambito di migliorie per la casa non avrebbero accettato un progetto di valore inferiore a 20000 euro. Le aziende di tuttofare che si concentravano solo su piccole riparazioni domestiche…

Read More
Casa Consigli

Perché i lavoratori edili sono così occupati: carenza di manodopera edile e suggerimenti per i proprietari di case

post-image

Se stai cercando di completare un progetto di ristrutturazione o di costruzione, potresti essere alla ricerca di impresari. Hai chiamato vari contatti e ti chiedi perché i prezzi sembrano alti o il lavoro non può iniziare così presto come vorresti. Non è che gli operai non vogliano il tuo lavoro. È che la manodopera edile è talmente richiesta che non riescono a stare al passo.

I costruttori qualificati sono stati a corto di personale per anni. Infatti, un grande numero di imprese edili ha avuto problemi a trovare lavoratori qualificati per aiutarli a gestire il volume di lavori in arrivo. Questo impedisce loro di crescere con la domanda.
Sia che si viva in una zona rurale con scarsa copertura di imprenditori sia che si viva in una zona urbana che è satura di esigenze di riparazione, il numero di lavoratori manuali qualificati pro capite sta…

Read More
Casa Consigli

Lista delle domande da porre quando si assume un costruttore di tetti

post-image

Domande da porre ad un costruttore di tetti

Assumere un costruttore di tetti è una delle decisioni più importanti che prenderete per la vostra casa. Pochi progetti hanno un impatto maggiore sull’efficienza energetica, sull’abitabilità a lungo termine e sulla tranquillità del proprietario di casa come quelli riguardanti il tetto. Esso può spesso sembrare un acquisto di circostanza – qualcosa di cui si ha bisogno ma che si dà per scontato. È naturale sentirsi disinteressati, la gente di solito non fa commenti su quanto sia bello il vostro tetto. Ma, poiché è una parte così importante della vostra casa, avete bisogno di un professionista che installi, ripari o sostituisca correttamente. Ecco un elenco di domande che possono aiutarvi a risparmiare denaro e disagi quando è il momento di installare un nuovo tetto.

Cose da chiedere quando si ottengono preventivi per il…

Read More
Casa Consigli

Rapporto di successo tra il proprietario e la ditta edile: i modo migliori per avere un progetto di ristrutturazione senza complicazioni

post-image

Per gli amanti del fai-da-te, i consigli di restyling consistono probabilmente in una guida tecnica e nelle informazioni specifiche dei prodotti. Per chi stia considerando una ditta edile per un progetto, il miglior consiglio per non è seguire una descrizione di come si costruisca qualcosa, ma sapere come creare un rapporto di successo tra il proprietario e la ditta edile.
C’è un modo giusto e uno sbagliato di avvicinarsi ai progetti di ristrutturazione della casa, ed il connubio temporaneo tra voi e la vostra équipe può rapidamente trasformarsi in qualcosa di disastroso se c’è mancanza di comunicazione, rispetto o regole di base presenti nella vostra casa.

I progetti di ristrutturazione sono migliori se si lascia ai professionisti lo spazio di cui hanno bisogno per operare

A seconda della loro portata, i progetti di ristrutturazione possono durare da 10 giorni…

Read More
Casa Consigli Professionisti

Riorganizzazione del bagno ecco a chi rivolgersi

post-image

Una riorganizzazione del bagno quanto costa? Scopriamo insieme quanto può venire a costare una ristrutturazione completa di un bagno ma soprattutto a chi rivolgersi per iniziare i lavori

Trova un riorganizzatore di bagni

Poiché i bagni sono una delle stanze più utilizzate in una casa, hanno bisogno di una manutenzione regolare e, a volte, di una riorganizzazione completa del bagno. Ci sono vari negozi di arredamenti che posso darti dei suggerimenti ed ovviamente di preventivare tra il 5% e il 10% del valore della vostra casa per una riorganizzazione del vostro bagno.

In media, la riorganizzazione del bagno costa circa 10.000 euro. Il rimodellamento più conveniente può essere fatto per 2.500 euro, mentre i progetti di fascia alta possono arrivare fino a 30.000 ero. Il costo varia a seconda della portata.

L’inizio…

Read More
Casa Consigli Professionisti

Rifacimento del tuo bagno ecco alcuni consigli utili

post-image

Il rifacimento del bagno può essere una grande occasione per dare un tocco di stile in più ! Scopriamo alcuni consigli su come ristrutturare.

Costi di rifacimento del bagno


Se un lavandino rotto o una doccia che gocciola ti fanno sognare piastrelle da bagno esteticamente piacevoli e radiose e bontà degne di Instagram in un bagno ristrutturato, non sei solo. Su questa linea c’è anche il fenomeno confuso dei costi di ristrutturazione del bagno.

Tutti noi fantastichiamo su hardware costosi, vasche da bagno di lusso, lavandini per lui e per lei nelle prime fasi del rimodellamento del bagno. Tuttavia, è necessario pensare prima ai soldi. Per esempio, si può ancora creare il vostro bagno desiderabile all’interno di un budget? Per farlo, è necessario comprendere i diversi aspetti dei costi di ristrutturazione del bagno.



Chiediti…

Read More
Casa Consigli

Riparazione del tetto: tutto ciò che c’è da sapere prima di scegliere il professionista giusto

post-image

Assumere un professionista è una delle decisioni più importanti che potrete prendere per la vostra casa e per la riparazione del tetto. Pochi progetti hanno un impatto maggiore sull’efficienza energetica, sull’abitabilità a lungo termine e sulla tranquillità del proprietario di casa.

I tetti possono spesso sembrare qualcosa di cui avete bisogno ma che date per scontato. È naturale sentirsi disinteressati perché la gente di solito non fa commenti su quanto sia bello il vostro tetto. Poiché è una parte così importante della vostra casa, avete bisogno di un professionista che installi, ripari o sostituisca correttamente e e faccia al meglio il suo lavoro. Ecco una lista di domande che possono aiutarvi a risparmiare denaro.

Costi di base per la riparazione del tetto

Il costo per la riparazione di un tetto è di circa 7.600 euro in media. Il…

Read More
Translate