Casa News

Ristrutturare casa a costo zero? Con il Decreto Rilancio ora si può

Grazie al bonus 110% del decreto rilancio è possibile ristrutturare casa a costo zero

Grazie al decreto rilancio è in arrivo il Maxi Bonus per la casa. Nello specifico questa manovra prevede la possibilità di avere una detrazione Irpef o Ires del 110%, suddivisa in cinque quote di pari importo. Più un bonus aggiuntivo per tutti coloro che decideranno di effettuare lavori di miglioramento energetico.

Requisiti

Il bonus sarà valido per tutti quei lavori effettuati nel periodo compreso tra il 1 luglio 2020 e il 31 dicembre 2021. Lavori che dovranno, però, assicurare un incremento di almeno due classi energetiche dell’edificio. Oppure, qualora non fosse possibile, sarà sufficiente il raggiungimento della classe energetica più alta. «Da dimostrare mediante l’attestato di prestazione energetica (Ape), rilasciato da tecnico abilitato nella forma della dichiarazione asseverata».

Chi può aderire al Decreto rilancio?

Possono accedere a tale opportunità tutti i contribuenti, siano essi residenti che non residenti anche se titolari di reddito d’impresa che possiedono l’immobile dove verrà realizzato la miglioria. Al fine però di usufruire della detrazione è necessario che si tratti di condomini, Istituti delle case popolari e, nel caso di lavori eseguiti sui singoli appartamenti, le persone fisiche fuori dall’esercizio di attività di impresa. 

Nel dettaglio:

  • le persone fisiche;
  • i contribuenti titolari di reddito d’impresa (persone fisiche, società di persone, società di capitali);
  • le associazioni tra professionisti e gli enti (pubblici e o privati) che non svolgono attività commerciale;
  • i titolari di reddito d’impresa (solo con riferimento ai fabbricati utilizzati per l’attività imprenditoriale);
  • i titolari di un diritto sull’immobile, i condomini (per gli interventi sulle parti comuni condominiali) e gli inquilini che usufruiscono del comodato.

In particolare, la detrazione del 110% riguarda tre differenti tipologie di bonus: ECOBONUS, SISMABONUS e IMPIANTI FOTOVOLTAICI & COLONNINE DI RICARICA.

Ecobonus

Per accedere a questo particolare tipo di incentivo che fa parte del Decreto rilancio è indispensabile effettuare almeno uno di queste tre categorie di ristrutturazione:

  • Interventi di isolamento termico delle superfici opache verticali e orizzontali. I quali interessano l’involucro dell’edificio con un’incidenza superiore al 25% della superficie disperdente lorda dell’edificio medesimo [comma 1, lettera a) dell’art. 119]. L’ammontare delle spese riconosciute è di 60 mila Euro moltiplicato per il numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio. Naturalmente i materiali utilizzati devono rispettare i criteri minimi emanati dal Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare.
  • Interventi sulle parti comuni degli edifici per la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti centralizzati. Per il riscaldamento, il raffrescamento o la fornitura di acqua calda sanitaria a condensazione. Con efficienza almeno pari alla classe A. Anche abbinati all’installazione di impianti fotovoltaici o alla microcogenerazione. La detrazione è calcolata su un ammontare delle spese non superiore a 30mila euro moltiplicato per il numero di unità immobiliari che compongono l’edificio. Incluse le spese relative allo smaltimento e alla bonifica dell’impianto sostituito. [comma 1, lettera b) dell’art. 119].
  • Interventi sugli edifici unifamiliari per la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti per il riscaldamento, il raffrescamento o la fornitura di acqua calda sanitaria a pompa di calore. Inclusi gli impianti ibridi o geotermici, anche abbinati all’istallazione di impianti fotovoltaici di cui al comma 5 e relativi sistemi di accumulo di cui al comma 6. Ovvero con impianti di microcogenerazione. Anche per questa modalità la detrazione è calcolata su un massimo di 30 mila euro ed è riconosciuta anche per le spese relative allo smaltimento e alla bonifica dell’impianto sostituito [comma 1, lettera c) dell’art. 119].

Sismabonus

Il sismabonus consiste nella possibilità di avere un’importante agevolazione fiscale per tutti quei interventi volti all’adeguamento sismico delle case, degli immobili, delle attività produttive e dei condomini. In particolare, gli interventi quali la messa in sicurezza statica o quelli che determinano il passaggio a una o due classi di rischio inferiore, salgono al 110% di detraibilità, validi sugli edifici ricadenti nelle zone sismiche 1-2-3.

Installare impianti fotovoltaici grazie al Decreto rilancio

Impianti fotovoltaici e colonnine di ricarica

La terza tipologia per la quale è possibile usufruire della detrazione del 110% per le spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021 riguarda l’istallazione di impianti solari fotovoltaici. Il tetto delle spese, in questo caso, è di 48mila euro. Con un vincolo di 2.400 euro per ogni kW di potenza nominale dell’impianto solare fotovoltaico, da ripartire tra gli aventi diritto in cinque quote annuali di pari importo.

Per altri consigli utili e molto altro, continua a seguire il nostro blog.

Se sei un professionista in cerca di nuovi clienti, registrati su Ernesto per ricevere gratuitamente ogni giorno le richieste dei clienti della tua zona!

Ernesto preventivi gratuiti

You may also like

Casa Consigli Stile di Vita

Pulizia della casa in poco tempo

post-image

Riuscire a badare alla pulizia della casa ed al suo ordine è davvero molto difficile. Di solito, il rientro a casa è sempre un momento di puro relax. Momento in cui si ha voglia di sedersi sul divano a guardare un film o di sdraiarsi direttamente sul letto. Tuttavia, non tutti hanno la possibilità di farlo. Perché le faccende domestiche sono tante e non possono essere continuamente rimandate.

A tal fine vi daremo consigli veloci ed efficaci su come riuscire a mantenere la casa pulita ed ordinata. In poco tempo e senza grande impegno.

Consigli su come provvedere alla pulizia della casa

Senz’altro bisogna sottolineare che la pulizia della casa varia a seconda della dimensione. Ma allo stesso tempo con costanza e praticità può essere applicato ad abitazioni di qualsiasi dimensione. Ogni casa è tipicamente suddivisa in:…

Read More
Casa Consigli Stile di Vita

Come mantenere fresca la casa in estate

post-image

Come tutti sappiamo l’estate ha tanti pregi ma non possono mancare anche i difetti. Non tutti hanno la possibilità di avere il mare vicino casa oppure di abitare nelle zone più fresche del territorio. Quindi c’è bisogno di trovare varie soluzioni che ci permettano di mantenere la casa fresca in estate.

Anche se sembra impossibile ci sono vari trucchi che ci permettono di restare comodamente a casa. In modo da percepire qualche grado in meno rispetto a quelli che ci sono fuori!

  • Chiudere le finestre durante le ore calde. Può sembrarci strano dato che siamo soliti aprire le finestre per far passare l’aria ma in realtà ciò provoca l’effetto contrario. Quindi tenere le finestre o le persiane chiuse è di fondamentale importanza. Questo perché impedisce all’aria calda e umida di entrare in casa.  Invece, bisogna far circolare l’aria fresca al mattino presto…
Read More
Consigli

L’Italia alla scoperta del vino

post-image

L’Italia è una regione ricca di bellezze mozzafiato che sorprendono gli italiani stessi. Ma anche tanti turisti. Uno dei paesaggi che la caratterizza maggiormente è dato dalle colline. Su cui si ergono degli splendidi vigneti pronti a catturare tutti alla scoperta del vino.

A causa della situazione vissuta in questi mesi tanti sono i settori che ne sono stati colpiti non fa eccezione il settore vinicolo. Coloro che si trovano in questo campo sono certi che il settore potrà risollevarsi con l’enoturismo. Finalizzato a superare questo momento di difficoltà. Tuttavia, ciò potrà aver luogo solo se ci sarà da parte degli italiani il piacere di andare in vacanza alla scoperta del vino, dei vigneti e della natura.

Dove scoprire il miglior vino italiano?

Senz’altro, per decidere la meta c’è l’imbarazzo…

Read More
Consigli Stile di Vita

Idee culinarie estive: cosa portare in spiaggia

post-image

Finalmente dopo un anno così intenso l’estate è alle porte! La voglia di andare al mare cresce sempre di più quindi non ci resta che pensare a cosa portare in spiaggia. Senz’altro non possono mancare le solite cose per passare il tempo, ma siamo sicuri di non dimenticare qualcosa? Certo che sì, come possiamo dimenticarci il pranzo! Ecco a voi tante idee culinarie estive pronte da assaporare.

È arrivata la stagione in cui ci si può sbizzarrire maggiormente con i piatti freddi, colorati ed estivi. Sicuramente i soliti panini sembrano essere i più comodi ma dopo un po’ stancano. Così c’è bisogno di inventarsi qualcosa di nuovo. Possono essere tante le idee.

Come sbizzarrirsi in cucina con le migliori idee culinarie estive!

Insalata di riso

Consigli Stile di Vita

Cammini in Italia: ecco i 7 più bei cammini del nostro paese

post-image

Dopo un lungo periodo di quarantena, si torna finalmente a viaggiare. Con l’inizio dell’estate sono sempre di più quelli che scelgono di fare escursioni ed esplorare cammini in Italia. Si tratta di una vacanza “alternativa”, fuori dalle grandi città e dalle strade più battute. Il turismo lento, e in particolare il cammino, è un modo di viaggiare ormai di moda.

Camminare fa bene, si sa, e molti dicono che una vacanza in cammino andrebbe fatta almeno una volta nella vita. Fare lunghe camminate nella natura è infatti un ottimo modo per ritrovare se stessi e staccare la spina.

Probabilmente sentendo la parola “cammino”, ti sarà venuto subito in mente il Cammino di Santiago di Compostela. L’itinerario spagnolo è infatti considerato da molti il cammino per eccellenza. Ma quello che non in molti sanno, è che di cammini in Italia ce ne…

Read More
Consigli Stile di Vita

Bonus Vacanze: tutto quello che devi sapere

post-image

Che cos’è il Bonus Vacanze

Il Bonus Vacanze 2020 è una delle tante misure che fanno parte del Decreto Rilancio del 19 maggio, nato per sostenere imprese e famiglie e contenere la crisi economica causata dall’epidemia di Coronavirus.

Il turismo è purtroppo uno dei settori più duramente colpiti dalla crisi causata dal Coronavirus. Si stima che in Italia, nel mese di giugno, ci siano state 10 milioni di presenze in meno rispetto allo scorso anno; un calo del 54%.

Grazie al Tax credit vacanze, si spera di poter risollevare il turismo italiano. In un’estate del tutto particolare, caratterizzata da una serie di misure legate al distanziamento sociale, l’unica soluzione possibile sembra il cosiddetto “turismo di prossimità”. Con questa misura presa dal Decreto Rilancio, ci si aspetta di incentivare proprio il turismo locale. Per ora, già nel primo giorno…

Read More
Consigli Stile di Vita

Perché l’Italia dovrebbe essere la tua prossima destinazione?

post-image

Noi italiani a volte lo dimentichiamo, ma se l’Italia è conosciuta come il “Bel Paese un motivo c’è! Le bellezze Italiane sono rinomate in tutto il mondo e da ogni angolo del mondo arrivano visitatori pronti a scoprire il patrimonio artistico, culturale e culinario italiano. 

Quest’estate sarà differente. Nell’estate post-Covid, infatti, moltissimi turisti stranieri non sceglieranno l’Italia con meta per le loro vacanze, ma piuttosto mete sempre più vicino a casa. Quindi, quest’anno è l’occasione per tutti noi di riscoprire la bellezza del nostro paese con più tranquillità. 

L’Italia offre un grandissimo patrimonio artistico e culturale. Proprio per questo è difficile fare una classifica delle città più belle da visitare. 

Dove scoprire il nostro patrimonio artistico?

Venezia

Sicuramente non si può che nominare Venezia. Il cui punto di forza è il fascino incomparabile che la…

Read More
Consigli Stile di Vita

Cosmetica maschile: un trend sempre più in crescita

post-image

Curare il proprio aspetto è ormai un sinonimo di sicurezza. Il primo passo è sicuramente quello di avere un’accurata attenzione per la cura del proprio corpo. Quello che è sempre stato un settore tipicamente femminile negli ultimi anni sta accogliendo sempre più consensi da parte degli uomini, i quali dedicano molto più tempo e attenzione al proprio corpo. Soprattutto negli uomini di età compresa tra i 25 e i 44 anni, che lavorano nell’ambito di professioni di livello medio/alto. A confermarlo è lo studio di Cosmetica Italia (Associazione Nazionale Imprese Cosmetiche Italiane). Secondo i dati la cosmetica maschile oggi vale circa 2,5 miliardi di euro, un quarto dei consumi totali di beauty nel mercato italiano. Rappresenta uno dei segmenti cosmetici che crescerà maggiormente a livello di consumi nel prossimo triennio.

Prodotti cosmetici

Analizzando la crescente richiesta da parte degli uomini di…

Read More
Translate