Consigli

La Sanificazione in ufficio, un investimento utile

Sanificazione ufficio

La pandemia di COVID-19 ha cambiato le nostre abitudini tra cui la definizione di pulizia. Igienizzanti, saponi per le mani e salviette disinfettanti sono diventati parte della nostra giornata. Non ci preoccupiamo più solo della sporcizia che vediamo, ma anche di un virus altamente contagioso e di tutti i germi invisibili che abbiamo sempre cercato di pulire. È una preoccupazione fisica che porta con sé un notevole carico mentale ed emotivo. Mentre le aziende pensano a come far tornare le persone sul posto di lavoro, molta attenzione è rivolta alla sanificazione, elemento fondamentale per contrastare il virus. Il primo passo, dunque, è quello di semplificare la complessità intorno a ciò che significa un ufficio pulito.

L’igiene e la disinfezione sul posto di lavoro si sono rivelati elementi chiave per la sicurezza in quanto prevengono i rischi di contaminazione e di infezione. Questo è vero soprattutto nel caso degli uffici, dove gli spazi come sale comuni e servizi igienici sono condivisi e più di un dipendente può lavorare nella stessa stanza.

La SARS-CoV-2, si diffonde attraverso il contatto ravvicinato tra le persone all’interno degli edifici, oppure attraverso il contatto con oggetti e superfici contaminate. Studi hanno dimostrato che i Coronavirus, compresi i responsabili della SARS e dei MERS, possono persistere per alcuni giorni su superfici inanimate in condizioni ottimali di umidità e temperatura e il trattamento periodico di igiene ambientale e di disinfezione come una delle misure più efficaci per contenere e prevenire la diffusione del Coronavirus sul posto di lavoro.

Metodi di pulizia e sanificazione contro il Covid-19

In tutto il mondo, molti paesi hanno risposto alla pandemia di Covid-19 chiudendo le frontiere e stabilendo politiche di isolamento obbligatorie per ridurre il rischio di infezione. Alcune aziende che forniscono servizi fondamentali hanno dovuto continuare ad operare, quindi gli utensili per la pulizia e la sanificazione, così come gli ambienti igienizzanti, sono precauzioni che devono essere prese per proteggere i dipendenti, i visitatori e il pubblico in generale.

In una situazione molto simile sono le strutture che sono state chiuse. I metodi di pulizia e di igienizzazione approvati dalle autorità sono altrettanto necessari affinché gli utenti e i lavoratori si sentano sicuri quando è il momento di riprendere le attività commerciali.

Infatti, ogni volta che usiamo le mani per venire a contatto con oggetti e superfici, facilitiamo la diffusione di migliaia di germi e altri microrganismi maligni. Questo effetto si amplifica negli uffici, dove le persone tossiscono e starnutiscono frequentemente mentre si puliscono le mani o si toccano il viso centinaia di volte al giorno.

In attesa del vaccino, la via più importante di prevenzione contro COVID-19 è attraverso metodi di pulizia e di igienizzazione.

Come funziona l’igiene ambientale contro i virus?

Pulizia, disinfezione e sanificazione non sono la stessa cosa.

La pulizia rimuove germi, sporco e impurità dalle superfici o dagli oggetti con sapone (o detersivo) e acqua. La pulizia non uccide necessariamente i germi, ma ne abbassa il numero e il rischio di diffusione dell’infezione.

La disinfezione utilizza sostanze chimiche per uccidere i germi sulle superfici. Non necessariamente pulisce le superfici sporche o rimuove i germi, ma uccidendo i germi su una superficie dopo la pulizia, può ridurre il rischio di diffusione dell’infezione.

La sanificazione abbassa il numero di germi sulle superfici o sugli oggetti a un livello di sicurezza. Questo processo pulisce o disinfetta le superfici e gli oggetti per ridurre il rischio di diffusione dell’infezione. Infatti, i prodotti di pulizia utilizzati per eliminare le macchie possono non essere sempre disinfettanti efficaci e viceversa.

Il trattamento avviene tramite la distribuzione di un disinfettante virucida nell’ambiente e nei locali da trattare attraverso spruzzatura o nebulizzazione, prestando particolare attenzione a tutte le superfici di contatto. Il trattamento viene somministrato quando non c’è nessuno sul posto di lavoro. Il prodotto specifico funziona a contatto con la superficie e deve essere lasciato in superficie fino a quando non è asciutto.

Processi di sanificazione contro il COVID-19

L’adozione di misure di pulizia e sanificazione specializzate è fondamentale nella prevenzione di COVID-19, soprattutto perché non possiamo controllare le abitudini igieniche di chi visita la nostra sede.

Per garantire che un ambiente sia sicuro, si possono utilizzare due tipi di trattamento in modo complementare:

1. Sanificazione degli ambienti

I metodi di pulizia manuale e di igienizzazione non garantiscono la copertura delle aree difficili da raggiungere dove sono alloggiati molti microrganismi. Le tecniche professionali di sanificazione ambientale risolvono questo problema, in quanto non utilizzano metodi manuali ma apparecchiature speciali che disinfettano grandi spazi con la nanotecnologia, come le apparecchiature ULV.

2. Pulizia e sanificazione degli utensili

Anche gli oggetti più impensabili potrebbero essere contaminati da fluidi corporei, come sangue, urine, vomito o feci umane. In questo processo si utilizzano prodotti chimici disinfettanti ad ampio spettro, che vengono manipolati da specialisti, sempre con l’attrezzatura di sicurezza (DPI) appropriata.

Altri metodi per mantenere sanificati gli ambienti e diminuire il rischio di contagio

Resta fondamentale istruire i dipendenti riguardo le regole di comportamento. Ad esempio, pulirsi spesso le mani con un disinfettante a base di alcol che contenga almeno il 60-95% di alcol, oppure lavarsi le mani con acqua e sapone per almeno 20 secondi.

Inoltre, è utile fornire disinfettanti a base di alcool, salviette monouso e i guanti monouso sul posto di lavoro e posizionare in più luoghi o in sale conferenze per favorire l’igiene delle mani.

Ulteriori precauzioni sono pulire regolarmente tutte le superfici che vengono toccate frequentemente sul posto di lavoro, come postazioni, tavoli e maniglie delle porte. Utilizzare i detergenti che vengono solitamente utilizzati in queste aree e seguire le indicazioni riportate sull’etichetta.

Un investimento sicuro

I servizi di pulizia e di igiene possono aiutarci a ripristinare la sicurezza delle aree compromesse dalla SARS CoV-2 in breve tempo. Le aziende di sanificazione dispongono delle tecniche, degli strumenti e dei prodotti adatti a questo scopo, nonché dei permessi e delle certificazioni in conformità alle norme di legge vigenti.

In questo modo, un protocollo di igiene eseguito da un’azienda professionale è sinonimo di tranquillità per i proprietari e i manager, nelle cui mani è la responsabilità di fornire elevati standard di igiene nelle loro strutture.

Per altri consigli utili per la casa, visita il nostro Blog.

Se invece hai bisogno di un professionista per una consulenza direttamente a casa tua, clicca qui.

Ernesto preventivi gratuiti

You may also like

Casa Consigli

Come sostituire lo spruzzatore del lavello della cucina

post-image

Molti nuovi rubinetti hanno beccucci con tubi estensibili che servono da spruzzatori, ma prima di questi, i lavelli da cucina avevano spruzzatori separati che venivano montati sulla piastra del rubinetto o lateralmente in un foro separato. L’installazione dello spruzzatore per la cucina è un lavoro piuttosto facile che è possibile svolgere da soli.

Anche se il tuo rubinetto non ha attualmente uno spruzzatore, può essere configurato in modo tale da permetterti di aggiungerne uno. Tuttavia, avrai bisogno di controllare la struttura del lavello per vedere se ha il raccordo necessario per attaccare un tubo.

Strumenti e materiali di cui avrete bisogno

  • Nuovo spruzzatore per il lavello
  • Pinze giratubi (due paia)
  • Chiave inglese (a tubo)
  • Stucco idraulico

Come sostituire lo spruzzatore del lavello della cucina

Preparazione

Se il tuo rubinetto non ha…

Read More
Consigli

Video-ispezione fognature: di cosa si tratta?

post-image

Hai un problema alle fognature e non hai idea di cosa sia o dove scavare? Una video-ispezione, potrebbe di certo aiutarti! Questa consiste infatti in un semplice processo volto a rendere più semplici ed efficaci le riparazioni negli scarichi.

Se gli anni passati i punti di scavo erano basate su mere supposizioni e congetture, oggi, grazie all’utilizzo di appositi strumenti quali videocamere fognarie e attrezzature di localizzazione, bastano semplici passaggi per individuare il blocco.

Cos’è una video-ispezione delle fognature?

Per una video-ispezione è innanzitutto necessario l’intervento di un’azienda idraulica o un tecnico esperto nel settore. Questo infatti, inserendo una sonda con all’estremità una telecamera, traccerà una linea video attraverso i tubi di scarico, che permetterà di vedere in dettaglio da vicino e in tempo reale.

La sonda può essere manovrata manualmente o attraverso delle…

Read More
Consigli

Norme di sicurezza idraulica: cosa fare e cosa non fare

post-image

Prima di intraprendere qualsiasi progetto o riparazione idraulica fai-da-te, è importante conoscere alcune precauzioni di sicurezza di base. Di seguito riportiamo alcuni consigli e norme generali per l’utilizzo degli attrezzi e requisiti ufficiali relativi alle installazioni. Ricordiamo, inoltre che, dato che questi tipi di lavori, di solito, coinvolgono anche le tubature, è importante conoscerne le caratteristiche, per evitare conseguenze dannose.

Cosa fare

Il primo passo per le riparazioni fai da te è valutare lo stato dell’impianto idraulico in modo intelligente.

Pensa prima di aprire uno scarico.

Prima di rimuovere un tubo di scarico, chiediti se è possibile che il contenuto del tubo dreni, spingendo verso la tua direzione. Infatti, gli scarichi non sono normalmente sotto pressione, ma un’ ostruzione al loro interno, potrebbe provocare una significativa pressione, a causa della gravità…

Read More
Casa Consigli

Requisiti di ventilazione della lavastoviglie

post-image

Dato che la lavastoviglie scarica nel sistema idraulico della tua cucina, c’è una leggera possibilità che l’acqua di scarico sporca torni nella lavapiatti e contamini i piatti puliti. Per evitare ciò, le norme edilizie richiedono di creare uno spazio d’aria nel tubo di scarico.

Cos’è lo sfiato della lavastoviglie?

Lo sfiato della lavastoviglie impedisce all’acqua sporca di rientrare nella lavapiatti. I due modi più comuni per farlo sono quelli di creare un anello alto nel tubo di scarico o collegare il tubo ad un raccordo di sfiato in modo tale che si monti sulla parte superiore del piano di lavoro o del lavello.

In ogni caso, è importante controllare i codici edilizi e idraulici locali prima di installare una nuova lavastoviglie. Le regole del codice locale dettano i requisiti legali richiesti nella tua zona. Contatta il dipartimento…

Read More
Consigli

Cosa fare quando c’è una perdita dal tritarifiuti

post-image

Cos’è un tritarifiuti

L’utilizzo del tritarifiuti domestico è stato regolamentato dall’ordinamento italiano solo di recente. Anche denominato dissipatore alimentare (o di rifiuti), questo è posto solitamente sotto il lavello della cucina ed è caratterizzato da una forma cilindrica, contenente al suo interno una serie di “dentini”, il cui movimento è in grado di smaltire i rifiuti organici.

Quando il tritarifiuti non funziona in modo efficace, a causa di una perdita ad esempio, non è sempre necessario sostituirlo con uno nuovo.

Le cause più comuni per cui un tritarifiuti potrebbe avere una perdita sono riportate di seguito e ti aiuteranno a comprendere il problema e risolverlo facilmente.

Guarnizione che perde

Guarda attentamente per trovare la fonte della perdita. Se il tritarifiuti sta perdendo dal bordo superiore, dove la guarnizione…

Read More
Casa Consigli

Come riaccendere un forno

post-image

Le luci pilota fisse sono fiamme costantemente accese che permettono al vostro forno di accendere il proprio bruciatore. Alcuni di questi forni sono efficaci, ma a volte richiedono una riaccensione. Ecco una guida rapida che vi aiuterà a riaccendere la vostra fiamma pilota e a diagnosticare qualsiasi altro problema.

Riaccendere la fiamma pilota

Nella maggior parte dei casi, riaccendere il pilota è semplice. Ma, prima di iniziare, è importante prendere le precauzioni necessarie per garantire la sicurezza di voi stessi e della vostra casa. Ecco come prepararsi a riaccendere la luce pilota:

Controllare il manuale delle istruzioni:

Leggete sempre le linee guida del produttore o il manuale delle istruzioni. Capire come accendere correttamente il pilota è la chiave per evitare danni alla casa e al forno.

Mantenere l’area ventilata:
Casa Consigli

9 motivi per cui le lampadine si bruciano troppo in fretta

post-image

Le lampadine non possono bruciare per sempre, e in realtà le lampadine a incandescenza hanno una durata di vita di circa 900 ore. Basandosi su un uso di otto ore al giorno, una lampadina dovrebbe durare circa quattro mesi. Le lampadine fluorescenti compatte dovrebbero durare molto di più, ma non è sempre così. Se avete sostituito le lampadine di recente e la durata di vita non sembra confermare gli standard del prodotto, la causa potrebbe essere nell’apparecchio stesso o addirittura nel circuito.

Curiosità sull’utilizzo delle lampadine

Accendere una lampadina invia una scossa di elettricità attraverso i filamenti che aumenta la probabilità di romperla rispetto alla corrente continua. Quindi se accendi e spegni frequentemente le luci, è probabile che tu stia riducendo la durata di vita della lampadina.

Alta tensione in casa

Se la tensione…

Read More
Casa Consigli

Cavi di linea e cavi di carico nei sistemi elettrici

post-image

Nel settore elettrico, i termini “linea” e “carico” sono parole che si riferiscono ai cavi che trasportano l’energia dalla sorgente a un dispositivo (cavi di linea), ed a quelli che portano l’energia ad altri dispositivi più avanti lungo il circuito (cavi di carico). Per descrivere la stessa cosa vengono anche usate altre terminologie, come ad esempio cavi in entrata e cavi in uscita o cavi a monte e cavi a valle.

I termini possono essere usati nel contesto di un singolo dispositivo e di una cabina elettrica. I cavi che forniscono energia nella cabina sono descritti come i cavi di linea, cavi a monte o i cavi in entrata. Al contrario i cavi che passano ad altri dispositivi sono descritti come carico, a valle, o cavi in uscita. E questi termini sono relativi alla posizione del dispositivo nel circuito, poiché il cavo di carico…

Read More
Translate