Consigli

Allenamento in inverno: 7 consigli per allenarsi con il freddo

allenamento temperatura bassa

Molti atleti si allenano all’aperto anche in inverno. In generale, puoi allenarti all’aperto con la neve e la pioggia e trarne beneficio! Dovrai però seguire alcuni suggerimenti per l’allenamento ideale in inverno.

 

Almeno per quanto riguarda le sessioni di corsa, il tuo salotto non è una struttura adeguata! In generale, puoi allenarti all’aperto con neve e pioggia – i cambiamenti di temperatura e qualità dell’aria rafforzano il sistema immunitario, quindi potresti addirittura trarne beneficio! Inoltre, il corpo contrasta il freddo con un aumento della frequenza del polso (termoregolazione), che aumenta enormemente il consumo di energia, rendendo l’allenamento ancora più efficiente. Tuttavia, è importante seguire alcune regole in inverno, perché il freddo può essere dannoso. Come principio di base, ognuno ha una propria sensibilità alla temperatura, che dovrebbe sempre essere presa in considerazione. Per fare ciò, fare riferimento ad un termometro come unico indicatore di temperatura non è sufficiente.

 

Investi più tempo nel tuo riscaldamento

Proprio come con un’auto, anche il corpo impiega più tempo a riscaldarsi in inverno. Un avvio a freddo può provocare lesioni, poiché l’allenamento senza un adeguato riscaldamento può causare problemi a muscoli, tendini, legamenti ed articolazioni. Ecco perché dovresti dare molta importanza al tuo riscaldamento!

 

Continua a muoverti durante l’allenamento

Tanto importante quanto una corretta preparazione è il modo in cui termini il ​​tuo allenamento. Una volta completata la corsa, rinfrescati per alcuni minuti prima di passare immediatamente al calore per allungare i muscoli, in modo che non si irrigidiscano. Se spingi forte alla fine della sessione di allenamento, assicurati di non sederti o sdraiarti subito dopo aver raggiunto l’esaurimento: questo causerà una caduta della circolazione molto veloce e i tuoi muscoli si irrigidiranno.

Copriti

Il fatto che l’allenamento invernale richieda indumenti caldi dovrebbe essere evidente. Tuttavia, è facile sottovalutare le temperature, soprattutto quando hai trascorso la giornata in casa prima dell’allenamento o se il vento aumenta quando sei fuori. Per vestirsi al meglio per il freddo si può seguire il “principio della cipolla”, che suggerisce di vestirsi con strati facili da rimuovere per consentire variazioni della temperatura corporea. Assicurati di indossare abbastanza strati e che le estremità siano coperte poiché irradiano una grande quantità di calore.

allenamento stretching

Fai attenzione alla respirazione durante l’allenamento

Più l’aria è fredda, maggiore è lo stimolo a bronchi, polmoni e mucose. Da un lato, il freddo costringe i tubi bronchiali a restringersi, riducendo anche la capacità delle mucose di rimanere umide. Il tipico bruciore o irritazione della gola si avverte quando viene inalata molta aria fredda, causando una leggera infiammazione, ed è un segno molto chiaro che fa troppo freddo per esercitarsi all’aria aperta. Prestaci attenzione il più possibile, inalando attraverso il naso ed espirando attraverso la bocca. Respirare in questo modo fa percorrere all’aria una via più lunga per arrivare ai polmoni e le da quindi più tempo per essere inumidita e riscaldata attraverso la mucosa nasale e la bocca.

Può anche essere utile indossare una maschera respiratoria od un fazzoletto sul naso e sulla bocca, per riscaldare ed inumidire ulteriormente l’aria fredda durante l’inalazione. A temperature inferiori a -15 ° Celsius, non dovresti esercitarti all’esterno, se possibile. A questa temperatura, il corpo non può riscaldare sufficientemente l’aria prima di raggiungere i polmoni. Le problematiche derivanti dalla respirazione di aria fredda vanno da un grave raffreddore alla polmonite. Per gli asmatici – indipendentemente dalle temperature – dovrebbero essere rispettate delle speciali regole individuali – consulta prima il tuo medico.

 

Non stare fuori troppo a lungo

Dopo l’allenamento, torna il più rapidamente possibile al caldo e togliti tutti i vestiti bagnati o sudati, perché subito dopo l’esposizione, il sistema immunitario è particolarmente debole e vulnerabile. Particolarmente pericoloso è questo divario immunologico, noto anche come Open Window, che è particolarmente presente nella prima mezz’ora dopo l’allenamento. Durante questo lasso di tempo, il corpo è particolarmente suscettibile a raffreddori ed infezioni.

 

Allenati durante il giorno

Quando possibile, scegli un orario mattutino o mezzogiorno per programmare il tuo allenamento. Questo momento della giornata non solo è il più caldo, ma è anche quando il sole è nella posizione migliore per stimolare la produzione di vitamina D. In inverno, molte persone soffrono di una carenza di vitamina D, una vitamina particolarmente importante per le ossa e le articolazioni e nel sollevare anche l’umore!

 

Mangia molta frutta e verdura

Inoltre, assicurati di supportare il tuo sistema immunitario con una dieta bilanciata, ricca di vitamine e minerali! Frutta e verdura dovrebbero già essere al centro della tua dieta. Qualsiasi forma di ortaggi a radice, tutti i tipi di cavolo e insalate invernali come lattuga, cicoria o radicchio dovrebbero essere regolarmente nel tuo piatto. La frutta invernale come mandarini, melograni e varietà per tutte le stagioni come pere e mele forniscono una dose extra di vitamine per renderti resistente al freddo.

Non dimenticare che la tua salute viene sempre prima di tutto! Se avverti dolore durante la respirazione, ti viene il raffreddore od una brutta tosse, interrompi l’allenamento, mantieniti caldo e, se necessario, consulta anche il medico! PS: informati non solo sulla temperatura ma anche su altre condizioni meteorologiche che possono ostacolare il tuo allenamento. Preparati in anticipo scegliendo scarpe giuste per gestire il ghiaccio. Indossa occhiali da sole ed una forte protezione solare per proteggerti da forti radiazioni solari e riflessi. Dato che fa buio molto presto in inverno, prendi una torcia se ti alleni nelle ore serali.

 

Per altri consigli utili su come prenderti cura di te stesso visita il nostro blog.

Se hai bisogno di un personal trainer o di un esperto in alimentazione clicca qui!

Ernesto preventivi gratuitiallenamento montagna

You may also like

Consigli Stile di Vita

Bonus Vacanze: tutto quello che devi sapere

post-image

Che cos’è il Bonus Vacanze

Il Bonus Vacanze 2020 è una delle tante misure che fanno parte del Decreto Rilancio del 19 maggio, nato per sostenere imprese e famiglie e contenere la crisi economica causata dall’epidemia di Coronavirus.

Il turismo è purtroppo uno dei settori più duramente colpiti dalla crisi causata dal Coronavirus. Si stima che in Italia, nel mese di giugno, ci siano state 10 milioni di presenze in meno rispetto allo scorso anno; un calo del 54%.

Grazie al Tax credit vacanze, si spera di poter risollevare il turismo italiano. In un’estate del tutto particolare, caratterizzata da una serie di misure legate al distanziamento sociale, l’unica soluzione possibile sembra il cosiddetto “turismo di prossimità”. Con questa misura presa dal Decreto Rilancio, ci si aspetta di incentivare proprio il turismo locale. Per ora, già nel primo giorno…

Read More
Consigli Stile di Vita

Perché l’Italia dovrebbe essere la tua prossima destinazione?

post-image

Noi italiani a volte lo dimentichiamo, ma se l’Italia è il “Bel Paese un motivo c’è! Le bellezze Italiane sono rinomate in tutto il mondo e da ogni angolo del mondo arrivano visitatori pronti a scoprire il patrimonio artistico, culturale e culinario dell’Italia. 

Quest’estate sarà differente, nell’estate post-Covid, infatti, moltissimi turisti stranieri non sceglieranno l’Italia con meta per le loro vacanze ma piuttosto mete sempre più vicino a casa. Quindi, quest’anno è l’occasione per tutti noi, di riscoprire la bellezza del nostro paese con più tranquillità. 

L’Italia offre un grandissimo patrimonio artistico, e proprio per questo è difficile fare una classifica delle città più belle da visitare. 

Dove scoprire il nostro patrimonio artistico?

Sicuramente non si può che nominare Venezia, il cui punto di forza è il fascino incomparabile che la contraddistingue.

I palazzi signorili si…

Read More
Consigli Stile di Vita

Cosmetica maschile: un trend sempre più in crescita

post-image

Curare il proprio aspetto è ormai un sinonimo di sicurezza. Il primo passo è sicuramente quello di avere un’accurata attenzione per la cura del proprio corpo. Quello che è sempre stato un settore tipicamente femminile negli ultimi anni sta accogliendo sempre più consensi da parte degli uomini, i quali dedicano molto più tempo e attenzione al proprio corpo, soprattutto negli uomini di età compresa tra i 25 e i 44 anni, che lavorano nell’ambito di professioni di livello medio/alto. A confermarlo è lo studio di Cosmetica Italia (Associazione Nazionale Imprese Cosmetiche Italiane). Secondo i dati la cosmetica maschile oggi vale circa 2,5 miliardi di euro, un quarto dei consumi totali di beauty nel mercato italiano, e rappresenta uno dei segmenti cosmetici che crescerà maggiormente a livello di consumi nel prossimo triennio.

Prodotti cosmetici

Analizzando la crescente richiesta da parte degli uomini…

Read More
Consigli

A ogni terrazzo la propria bellezza

post-image

Durante il periodo di lockdown, ognuno di noi ha potuto cimentarsi in attività di ambiti differenti: culinario, sportivo, benessere, giardinaggio (in terrazzo o in giardino). Inoltre, la quarantena ha permesso di sviluppare una concezione differente di noi stessi e dell’ambiente in cui viviamo.

A proposito del nostro ambiente, più comunemente conosciuto come casa o abitazione, molti italiani hanno sviluppato una passione innata verso l’attività di giardinaggio. Questa tipologia di attività non deve essere limitata a chi dispone di un proprio giardino, ma si può parlare di abbellimento e di cura anche di un semplice terrazzo.

La concezione italiana della funzione del terrazzo, o balcone, si è sempre limitata ha una concezione di un semplice spazio di servizio; ultimamente, si è vista la necessità di rendere confortevoli gli spazi in cui viviamo, a causa delle limitazioni imposte. Il luogo in…

Read More
Consigli Stile di Vita

Una mobilità più sostenibile grazie al Decreto Rilancio

post-image

Scopriamo in cosa consiste il Decreto Rilancio, per monopattini elettrici e biciclette, chi può richiederlo e ottenerlo, i suoi requisiti e le sue caratteristiche principali.

La novità: il Decreto Rilancio

Il lungo lockdown vissuto a causa del Covid-19 ha, inevitabilmente, trasformato le nostre abitudini e stili di vita. A questo proposito, il Governo ha emanato una serie di decreti con i quali si è posto l’obiettivo di aiutare la popolazione italiana.

Più nello specifico, uno dei più importanti cambiamenti riguarda è stato possibile con l’approvazione del Decreto Rilancio relativo alla mobilità, decreto grazie al quale è stata permessa la riduzione delle corse dei trasporti pubblici e l’uso dei veicoli privati in casi essenziali.

Un’interessante novità introdotta, grazie all’approvazione da…

Read More
Consigli

Covid-19 : come pulire la casa durante la quarantena

post-image

Se durante questa quarantena ti sei ritrovato nelle vesti di Cenerentola, armata di scopa e sapone, e ti sei domandato come usare i prodotti a tua disposizione per sanificare al meglio la casa, sei incappato nell’articolo giusto.

I bagni e le cucine sono in assoluto le aree da sanificare con più attenzione poiché ospitano una grande quantità di germi, ma ci sono anche altre aree a cui di solito nessuno pensa. Gli esperti però suggeriscono che una sanificazione adeguata è in grado di eliminare una buona parte di questi germi.

I test di laboratorio hanno rilevato che COVID-19 può rimanere in aria per un massimo di 3 ore ,vivere sulle superfici come il cartone per un massimo di 24 ore e sulla plastica e l’acciaio inossidabile per un massimo di 3 giorni.

Questo non vuol dire che…

Read More
Consigli

La sicurezza per i professionisti durante il COVID-19

post-image

La sicurezza dei professionisti durante Il COVID-19 è un tema molto importante da trattare. Il COVID-19 richiede un importante sforzo di distanziamento sociale per i mesi che verranno, con molte persone che dovranno adattarsi allo smart-working. Ci sono però alcuni lavori che non hanno la possibilità di svolgere la propria attività online.

In questo articolo parliamo nello specifico dei professionisti, un settore dove la domanda di beni e servizi continuerà a crescere, come abbiamo già potuto analizzare in un articolo precedente.

I professionisti quindi continueranno a svolgere il proprio lavoro attrezzandosi al fine di poterlo svolgere nella più completa sicurezza. C’è però da considerare che la protezione (mascherine, guanti etc.) ha un costo, e molti di questi lavoratori già prima dell’arrivo del COVID-19 non erano in ottime condizioni economiche, di conseguenza questo costo in più è un problema.

Consigli

Come il COVID-19 condizionerà i professionisti e cosa fare al riguardo

post-image

Tutti stanno pensando al COVID-19, e giustamente. Questo potrebbe essere l’evento più importante della nostra vita e in poco tempo ha già cambiato il mondo. L’unica domanda ora è: “Quanto cambierà il mondo?

Nessuno lo sa.

Gli esperti condividono le loro opinioni, che sono probabilmente ottime previsioni basate su modelli economici complicati, scienza all’avanguardia e una visione completa della storia.

Ma in definitiva, nessuno lo sa.

Forse uno dei migliaia di brillanti scienziati là fuori svilupperà un vaccino o un trattamento antivirale che funziona e tutti noi potremo andare avanti con le nostre allegre vite. O, forse tutto questo si trascinerà per mesi.

Questo probabilmente vi lascerà con un sacco di domande che vi rimbalzano in testa. E come lettore di questo sito web, una di queste domande è: “Come influenzerà la…

Read More
Translate