Casa Consigli

Castagne: proprietà, benefici e come cucinarle

castagne al forno morbide e facili da sbucciare

Le castagne sono le regine indiscusse della stagione autunnale. Così piccole e così gustose, ma anche un vero e proprio concentrato di salute, grazie a tutti agli innumerevoli benefici che apportano al nostro organismo.

Le castagne (Castanea sativa) sono frutti tipicamente autunnali, dall’inconfondibile sapore dolce ma anche ricche di importanti nutrienti per il nostro corpo. Queste aiutano ad abbassare il colesterolo cattivo, a rafforzare le ossa, contengono vitamina C e sono un ottimo alleato del sistema nervoso. Inoltre, le castagne sono un ottimo alimento che può essere consumato anche da chi soffre di celiachia, grazie all’assenza di glutine. Ma vediamo più nel dettaglio il perché fanno così bene alla salute, come cuocerle e in che modo utilizzarle nelle vostre cucine.

Proprietà e benefici delle castagne

Ecco le principali proprietà benefiche che le castagne portano al nostro organismo. Sono ricche di minerali: il magnesio aiuta a rafforzare i muscoli, lo zolfo è antisettico e disinfettante, il sodio è utile per la digestione e il magnesio aiuta la rigenerazione dei nervi. Grazie all’acido folico sono consigliate in caso di anemia, la cui assunzione è consigliata alle donne in gravidanza.

Aiutano il sistema immunitario

Attraverso l’azione della vitamina C, rafforzano il sistema immunitario. Sono consigliate anche a chi soffre di stanchezza e a chi ha bisogno di un effetto energizzante grazie ai minerali presenti in esse, ottime da consumare anche durante un periodo di lavoro particolarmente stressante.

Salutari per l’intestino

Ricche di fibre alimentari, contribuiscono così a mantenere l’intestino regolare. Sono anche molto digeribili, ma solo se le mangiate ben cotte. Inoltre, svolgono un’attività probiotica, favorendo la crescita della flora batterica nel nostro intestino contribuiscono a mantenerlo sano.

Abbassano il colesterolo

Le fibre alimentari limitano l’assorbimento del colesterolo nell’intestino e aiutano a controllare il colesterolo cattivo anche grazie ai grassi monoinsaturi come Omega 3, Omega 6, acido oleico e acido palmitoleico.

Danno energia e rinforzano le ossa

Ottimo cibo anche per chi pratica sport perché, oltre a fornire energia, favoriscono il lavoro dei muscoli e stimolano la circolazione sanguigna. Inoltre, le castagne sono utili in caso di astenia anche per recuperare dai periodi di convalescenza dopo l’influenza, soprattutto per gli anziani e i bambini. All’interno della castagna sono presenti sali minerali con innumerevoli benefici: il potassio per esempio rafforza i muscoli, lo zolfo rende le ossa più forti, mentre il ferro aiuta in caso di carenze o anemia.

Utili per il sistema nervoso

Attraverso la vitamina B e il fosforo, le castagne contribuiscono al mantenimento dell’equilibrio nervoso. La vitamina E, invece, aiuta il benessere del nostro sistema nervoso, prevenendo le malattie degenerative.

Hanno proprietà antiossidanti

Questo grazie alla vitamina C che aiuta a contrastare i radicali liberi e che è utile anche nella formazione del collagene (proteina fondamentale per il mantenimento dell’elasticità dei tessuti, soprattutto della pelle).

Ottime in gravidanza

Le castagne contengono vitamina B9, nota anche come acido folico, un elemento indispensabile per le donne in gravidanza, in quanto aiuta a proteggere il feto da eventuali malformazioni o patologie.

Hanno un alto potere saziante

Contenendo molti carboidrati, sono ottime per calmare la fame, in quanto danno immediatamente un senso di sazietà. La castagna è anche un frutto che contiene pochi grassi ed è ricco di acqua, e il suo contenuto calorico non è così elevato: 200 calorie per 100 gr di prodotto, quindi può essere introdotto nella dieta, magari come snack, senza il timore di ingrassare.


Come cuocere le castagne

castagne al forno morbide e facili da sbucciare

Le castagne possono essere preparate e gustate in diversi modi:

  • arrostite
  • bollite
  • al forno

C’è infine chi le consuma crude anche se in questo modo sono decisamente più difficili da digerire e il gusto e la consistenza non sono sempre graditi.

Prima di procedere nei vari metodi di cottura, partiamo dalle regole fondamentali che permettono di cuocere e sbucciare facilmente le castagne sia crude che cotte. Quando vorrete cucinare le castagne dovrete metterle in ammollo per qualche ora, ciò è importante per due motivi:

  1. Le castagne marce saliranno in superficie e quindi potrete fare una selezione, gettando quest’ultime e dedicando il vostro tempo alle castagne integre.
  2. Inoltre l’ammollo serve per ammorbidire la pelle e facilitare la pulizia delle castagne.

Successivamente le castagne andranno incise, dovrete praticare un taglio orizzontale sulla parte bombata di 2 cm, se sono marroni dovrete praticarlo di 3 cm. Ma è davvero importante che il taglio sia bello netto e tagli perfettamente la buccia, ma senza intaccare (se possibile) la polpa.

Dopo aver effettuato ammollo ed incisione potrete passare alla cottura che più desiderate per gustare le vostre castagne!

Arrosto

Scolatele bene e asciugatele, quindi versate le castagne nell’apposita padella forata e cuocete a fiamma moderata, per circa 30 minuti, girandole spesso. Per non bruciare troppo la parte esterna delle castagne e rischiare di avere un prodotto non cotto all’interno è consigliabile porre sotto alla padella uno spargifiamma. Se non possedete questo attrezzo non preoccupatevi sarà sufficiente tenere la padella leggermente sollevata e mescolare le castagne molto spesso. Una volta ottenuta una cottura omogenea toglietele dalla padella e avvolgetele in un panno per qualche minuto, grazie a questo infatti si creerà dell’umidità interna alle castagne che permetterà di sbucciarle molto più facilmente.

Bollite

Primo passo, lavare bene le castagne e versarle in una pentola piena di acqua fredda: per 1 kg di castagne ci vorranno circa 3 litri di acqua. Le castagne dovranno essere coperte per almeno 3 cm. Aggiungete all’acqua alcune spezie ed erbe aromatiche come alloro, rosmarino, cannella e zenzero e mettete sul fuoco. Appena l’acqua comincerà a bollire iniziate a prendere il tempo di cottura che sarà di circa 40 minuti per le castagne medie e di un’ora per quelle grandi. Una volta cotte, scolatele e avvolgetele in un panno asciutto e pulito. Sbucciatele quando sono ancora ben calde per eliminare la buccia in modo agevole, man mano che si raffreddano, diventano più difficili da sbucciare, quindi conservatele in acqua calda finché non siete pronti a sbucciarle. Et voila! Le vostre castagne bollite sono pronte!

Al forno

Sistemate le castagne su una teglia rivestita di carta forno e cuocete in modalità forno statico a 250° per 35/40 minuti. Se utilizzate invece il forno ventilato cuocete le castagne per 25 minuti circa a 230°. Per poterle sbucciare più facilmente si può usare lo stesso accorgimento del panno spiegato per le caldarroste.

Usi

castagne carboidrati

Le castagne funzionano bene sia nei piatti salati che in quelli dolci. In Europa sono spesso utilizzate come sostituto delle patate o della pasta a causa del loro alto contenuto di amido. Oppure, potrete arrostire le castagne e poi cuocerle in un brodo di verdure erbe aromatiche insieme ai vostri ortaggi preferiti. Con le castagne lessate invece si potrebbe preparare una purea utile per farcire le verdure ripiene o per accompagnare i vostri secondi piatti. Per quanto riguarda i dolci, sia la farina di castagne che le castagne lessate sono ottimi ingredienti per ripieni, torte e biscotti, come la squisita Mont-Blanc.

Per altri consigli utili e molto altro, continua a seguire il nostro blog.

Se sei in cerca di un professionista puoi trovarlo su Ernesto

Ernesto preventivi gratuiti

You may also like

Casa Consigli

Ditte di muratura: come scegliere la migliore per il tuo progetto

post-image

Ti sei informato sulle varie ditte di muratura ma non sai quale scegliere? Segui questi piccoli spassi per fare la scelta giusta.

I muratori e gli scalpellini hanno costruito alcuni degli edifici più antichi, il che rende facile capire perché le persone vogliono le loro case fatte di mattoni o pietra. Questi professionisti costruiscono e riparano installazioni come muri portanti, cordoli paesaggistici, muri, camini, patii e sentieri.

Questa guida delinea il processo per trovare e assumere un professionista di qualità.

Come trovare e assumere un muratore?

I muratori sono tanto artisti quanto lavoratori, considerando il livello di abilità che questo lavoro richiede. Inoltre, fare la casa in mattoni può costare un bel po’ di soldi. Assicurati di seguire questi passi per assicurarti di avere la persona giusta al prezzo giusto per il tuo prossimo progetto di muratura.

Ricerca del tuo progetto di muratura e dei materiali

Prima di chiamare in giro, raccogliete alcune informazioni e…

Read More
Casa Consigli

Miglioramento della casa: quali sono gli errori più comuni

post-image

Ci si troverà costantemente in situazioni dove sarà necessario assumere una ditta per il miglioramento della casa, quindi ecco qui i sette maggiori errori da evitare durante questo processo.

Ottieni più stime e parla con i clienti precedenti di tutte le ditte che stai considerando. È sorprendente quanto spesso i proprietari di casa non riescano a prendere anche queste precauzioni standard e aiuta a spiegare perché ci siano tanti reclami contro le ditte di lavori di miglioramento della casa.

Sfortunatamente, ci sono molti altri errori che si possono fare tra la ricerca preliminare e l’assunzione finale del vostro appaltatore di lavori domestici. Naturalmente, nessun criterio è infallibile, non importa quanto selettivo, ma evitando questi errori comuni, è più probabile che tu prenda una saggia decisione di assunzione.

1. Scarsa comunicazione:

La comunicazione aperta è la prima regola per trattare con le ditte di miglioramento della casa. Finché si trova una persona ragionevolmente onesta,…

Read More
Casa Consigli

Le ditte edili migliori sono sempre occupate, perché?

post-image

Se stai cercando di completare un progetto di ristrutturazione o di costruzione, potresti essere alla ricerca di ditte edili. Ti sei informato e ti chiedi perché i prezzi sono così alti o il lavoro non può iniziare presto come vorresti. Non è che le ditte non vogliano il tuo lavoro. È che la loro attività è talmente richiesta che non riescono a stare al passo.

Le ditte qualificate sono state a corto di personale per anni. Infatti, il 93% delle imprese edili intervistate ha avuto problemi a trovare lavoratori qualificati per aiutarli a gestire il volume di lavori in arrivo. Questo impedisce loro di stare al passo con la domanda.

Sia che si viva in una zona rurale con scarsa copertura di imprese edili o in una zona urbana che è satura di esigenze di riparazione, il numero di professionisti qualificati pro capite sta diminuendo.

Cosa ha causato la carenza di manodopera…

Read More
Casa Consigli

4 domande da fare prima di assumere una ditta edile

post-image

Scegliere la ditta edile giusta è un passo cruciale per il restauro. Ma per trovare il professionista giusto, devi fare le domande giuste. Durante il colloquio assicurati di fare queste domande per assumere la ditta ideale per il tuo progetto.

1. La ditta è assicurata?

Assumete solo ditte di ristrutturazione che abbiano sia la copertura di responsabilità civile generale che l’indennizzo dei lavoratori. Queste forme di assicurazione proteggono te, il tuo professionista e la tua casa in caso di incidenti, lesioni o danni. Assumere ditte non assicurate può avere serie ripercussioni legali e finanziarie. Assicuratevi che l’assicurazione del vostro professionista sia valida e aggiornata prima di assumerlo.

2. Qual è l’esperienza del professionista?

Il background del vostro potenziale professionista è una considerazione importante da fare. Assumere un professionista inesperto si tradurrà in un prodotto finito insoddisfacente e in costose riparazioni future. Assicuratevi che il professionista che assumete abbia un’adeguata esperienza con progetti simili…

Read More
Casa Consigli

Come assumere professionisti edili e della ristrutturazione della casa

post-image

La selezione del giusto professionista edile o della ristrutturazione della casa è probabilmente il passo più importante per pianificare, progettare e costruire la vostra nuova casa o completare una ristrutturazione. Sia che decidiate di assumere una persona per progettare la vostra casa e un’altra per costruirla, o che troviate un’azienda che faccia tutto, avrete bisogno di professionisti edili che capiscano la natura del vostro progetto e possano servire al meglio le vostre esigenze individuali.

Domande da porre ai professionisti edili della ristrutturazione

  • Quanto bene il professionista capisce il tuo budget, i tempi e la disponibilità?
  • Il suo portafoglio di progetti passati è in linea con il vostro gusto personale?
  • Il professionista può fornire referenze recenti dei clienti?
  • Quanto volete essere coinvolti nel processo di costruzione/ristrutturazione?
  • Vi sentite a vostro agio con il progettista?
Read More
Casa Consigli

Piccole riparazioni in casa: chi dovresti chiamare?

post-image

Avete una serie di piccole riparazioni domestiche di cui vi piacerebbe prendervi cura, ma non riuscite mai a trovare il tempo per farlo? Sfortunatamente, molte di queste, se non vengono controllate assiduamente, rischiano di trasformarsi in ingenti spese . Tuttavia, c’è una soluzione! Se non avete il tempo di preoccuparvi di ogni modesta riparazione sulla vostra lista, assumere un servizio di tuttofare è un ottimo modo per risolverle senza dover sprecare il vostro tempo libero.

La crescita, la scomparsa ed il nuovo emergere dell’azienda di tuttofare

Anche se non è sempre stato così, non è difficile trovare delle valide ditte di tuttofare! Durante il boom immobiliare degli anni Ottanta, molti professionisti in ambito di migliorie per la casa non avrebbero accettato un progetto di valore inferiore a 20000 euro. Le aziende di tuttofare che si concentravano solo su piccole riparazioni domestiche…

Read More
Casa Consigli

Perché i lavoratori edili sono così occupati: carenza di manodopera edile e suggerimenti per i proprietari di case

post-image

Se stai cercando di completare un progetto di ristrutturazione o di costruzione, potresti essere alla ricerca di impresari. Hai chiamato vari contatti e ti chiedi perché i prezzi sembrano alti o il lavoro non può iniziare così presto come vorresti. Non è che gli operai non vogliano il tuo lavoro. È che la manodopera edile è talmente richiesta che non riescono a stare al passo.

I costruttori qualificati sono stati a corto di personale per anni. Infatti, un grande numero di imprese edili ha avuto problemi a trovare lavoratori qualificati per aiutarli a gestire il volume di lavori in arrivo. Questo impedisce loro di crescere con la domanda.
Sia che si viva in una zona rurale con scarsa copertura di imprenditori sia che si viva in una zona urbana che è satura di esigenze di riparazione, il numero di lavoratori manuali qualificati pro capite sta…

Read More
Casa Consigli

Lista delle domande da porre quando si assume un costruttore di tetti

post-image

Domande da porre ad un costruttore di tetti

Assumere un costruttore di tetti è una delle decisioni più importanti che prenderete per la vostra casa. Pochi progetti hanno un impatto maggiore sull’efficienza energetica, sull’abitabilità a lungo termine e sulla tranquillità del proprietario di casa come quelli riguardanti il tetto. Esso può spesso sembrare un acquisto di circostanza – qualcosa di cui si ha bisogno ma che si dà per scontato. È naturale sentirsi disinteressati, la gente di solito non fa commenti su quanto sia bello il vostro tetto. Ma, poiché è una parte così importante della vostra casa, avete bisogno di un professionista che installi, ripari o sostituisca correttamente. Ecco un elenco di domande che possono aiutarvi a risparmiare denaro e disagi quando è il momento di installare un nuovo tetto.

Cose da chiedere quando si ottengono preventivi per il…

Read More
Translate