Interviste

Intervista a Patricia Wells di The Enderby Academy

intervista scuola di inglese

Il team di Ernesto.it oggi vi presenta Patricia Wells, founder di The Enderby Academy, specialista nella formazione in lingua inglese, per ragazzi e adulti.

Ecco cosa abbiamo scoperto su di lei:

Come selezionate i vostri insegnanti? In base a quali criteri scegliete i futuri educatori?

Io parto da un principio per me fondamentale: il lavoro che ognuno sceglie deve essere svolto con serietà, professionalità ma soprattutto passione. Quando parlo con un possibile candidato quello che devo percepire è la passione per ciò che sta facendo. I titoli o l’esperienza hanno davvero poco valore. Soprattutto nel campo dell’insegnamento bisogna essere in grado di capire le esigenze dello studente e lavorare insieme per il raggiungimento dell’obiettivo desiderato. Creare empatia con lo studente, essere equilibrati e flessibili, saper sottolineare gli errori senza essere giudicanti e motivare lo studente per stimolare sempre una maggiore crescita.
Bisogna saper “intrattenere” lo studente e fare in modo di non farlo sentire a scuola. Mai giudicare ma trasmettere conoscenza.
Incentivare la sua crescita e fargli capire che gli ostacoli che si presentano sono solo ostacoli imposti dalla sua testa. Tutti sono in grado di apprendere e a qualunque età, l’importante è riuscire a lasciare aprire la mente alla nuova conoscenza lasciandosi alle spalle vecchie esperienze o vecchi fallimenti. In sostanza non chiedo ai miei potenziali insegnanti di farmi un elenco di titoli o di esperienze pregresse, ma dopo aver spiegato loro come mi aspetto che lavorino e chiesto se credono di poter seguire questi pochi principi se la risposta è SI allora sono parte del team. È ovvio che non posso solo basare la mia scelta su quanto detto prima ma col tempo (per cui è anche questo un rischio) e grazie ai feedback degli studenti e al fatto che il 95% di loro rinnova il pacchetto dichiarandosi soddisfatti, so di aver fatto la scelta giusta. Ultimo fattore determinante è sapere che i miei insegnanti stanno lavorando CON me e non PER me. A The Enderby Academy comunichiamo costantemente per capire come possiamo migliorare e per prendere in considerazione nuove idee e nuovi progetti. Sono aperta a qualunque proposta e valorizzo chi sa trovare qualcosa di davvero unico che sappia distinguersi sul mercato. Tutti i miei insegnanti sono liberi di scegliere quante ore vogliono dedicare la settimana all’insegnamento purché rispettino l’impegno preso con professionalità ed energia positiva.

Cosa differenzia The Enderby Academy dalle grandi aziende operanti nel vostro settore?

In questo periodo stiamo lavorando su un nuovo progetto che spero possa realmente contribuire a rivoluzionare il sistema educativo, a dare quella svolta per cui l’apprendimento possa diventare un percorso personalizzato, stimolante, ad hoc per ogni singolo studente. Si tratta del mio libro intitolato “Essential tips for learning English effectively”. Non si tratta del classico libro di testo carico di materiale didattico per l’apprendimento della lingua Inglese, ma di un “manuale” dove spiego quali sono le barriere linguistiche e psicologiche da dover superare per poter studiare la lingua in autonomia, mantenendo vivo l’interesse e con
un raggiungimento garantito dell’obiettivo prefissato. Scelgo di lavorare individualmente perché ogni singolo studente ha la sua esigenza, il suo pensiero, il suo obiettivo, le sure aspettative, i propri ostacoli da superare, i propri limiti, i propri pregi, le proprie giornate storte, i propri fallimenti, i propri successi, le proprie esperienze, il proprio vissuto. Voglio sapere chi sono i miei studenti, ricordarmi i loro nomi, le date dei loro compleanni, farli sentire unici. A The Enderby Academy vogliamo e siamo costantemente di supporto via email, su whatsapp o su Skype, per qualsiasi dubbio o richiesta.

The Enderby Academy la tua scuola

Qual è il maggiore punto di forza dato dall’apprendimento della lingua inglese?

Per me il maggior punto di forza dato dall’apprendimento è il raggiungimento della libertà di pensiero e di conseguenza della libertà individuale. Le nozioni non solo vanno studiate e apprese ma vanno assimilate e devono contribuire a creare un pensiero soggettivo ma opinabile aperto al nuovo, atte a rendere la mente flessibile e giovane. Il cammino dell’apprendimento è infinito ed è l’unico modo per allenare la mente al futuro.

L’apprendimento della lingua inglese contestualizzato a questo preciso momento storico apre le porte ad una comunicazione globale, a nuove esperienze lavorative, alla libertà di scelta, al poter venire in contatto con culture così lontane e fino a 50 anni fa quasi
irraggiungibili. Il mondo sta cambiando grazie alla tecnologia, ad internet, ai social ma anche grazie all’inglese. Sostengo i giovani al 100% perché solo loro potranno rendere questo mondo un luogo dove diverse culture potranno incontrarsi, conoscersi e accettarne le differenze, ed è per una cosa veramente unica nella storia dell’umanità. La mia generazione è chiusa, ancora troppo ancorata alle proprie tradizioni, al punto tale da non dare spazio mentale a questo incredibile cambiamento.

Una lingua si può mai considerare “conosciuta” a tutti gli effetti?

Una lingua si potrebbe assolutamente considerare “conosciuta” a tutti gli effetti se solo si abbattessero quei limiti imposti dal nostro pensiero. I bambini apprendono più velocemente perché sono aperti al nuovo, non hanno esperienze pregresse, e strutture mentali che portano il nostro cervello ad essere troppo analitici. L’essere analitico dell’adulto crea solo ostacoli nell’apprendimento e ne rallenta il processo.

Ernesto preventivi gratuiti

L’inglese è riconosciuto come lingua globale. Pensate che manterrà questo status anche in futuro o che possa essere “minacciato” da altre lingue che ne prenderanno il posto? Qual è il vostro pensiero?

 

Non so se la lingua inglese sia realmente minacciata da altre lingue. Ho letto alcuni articoli in merito parecchio contraddittori, ma almeno per i prossimi 100 anni dovrei poter stare tranquilla. Se invece così fosse noi di The Enderby Academy non potremmo fare altro che dare spazio ad un’altra lingua e riprendere il nostro cammino verso questo cambiamento.

Ci sono stati clienti che vi hanno stupito per capacità di apprendimento e clienti per i quali vi siete dovuti arrendere?

Non conosco la parola “arrendersi”, ma vi è stato un caso di un ragazzino che ho preferito affidare ad una collega poiché non siamo mai riusciti a creare la giusta empatia. Voglio anche sottolineare che era un ragazzino molto intelligente a con una conoscenza della lingua inglese al di sopra della media.
Tutti i miei studenti continuano a stupirmi e a darmi soddisfazioni ineguagliabili. Ogni piccola conquista è un’enorme gratificazione.
Quando percepisco il miglioramento, l’abbattimento dei limiti da loro stessi imposti e la capacità di lasciarsi andare in presenza anche di errori vuol dire che ho fatto un ottimo lavoro.

UNA VITA SOLA NON BASTERÀ PER APPRENDERE TUTTO QUELLO CHE VOGLIO SAPERE:
ECCO PERCHÉ CREDO NELLA REINCARNAZIONE

 

Se ti è piaciuta l’intervista alla The Enderby Academy , continua a seguire il nostro blog.

Se invece stai cercando un professionista per la casa o per la cura della persona, vieni sul sito Ernesto.it per un preventivo gratuito.

The Enderby Academy your school

You may also like

Casa Consigli

Impresa di costruzioni: cinque errori da non fare

post-image

Se vi state preparando per una grande ristrutturazione della casa, siate pronti a prendere centinaia di decisioni, dal definire la pianta alla scelta dei colori della vernice. Tuttavia, nessuna scelta è più importante di quella dell’impresa di costruzioni giusta per il lavoro.

Nove volte su dieci i progetti di ristrutturazione non raggiungono i risultati previsti: le motivazioni possono essere ricondotte a un problema tra i proprietari di casa e l’impresa costruttrice.

Per evitare questo destino nella ristrutturazione, fate attenzione a non compiere questi cinque errori nell’assunzione dell’impresa di costruzioni.

Errore #1: scegliere la prima impresa di costruzioni che si incontra

È un come un appuntamento: non si sposa la prima persona che si incontra, nonostante questa possa sembrare perfetta. Per una ristrutturazione importante pianificate di consultare cinque o sei imprese di persona. Potrebbe sembrarvi…

Read More
Consigli

Ditta di costruzioni: come sceglierla? 15 domande che prevengono le frodi e assicurano la soddisfazione

post-image

Sapete che assumere una ditta di costruzioni qualificata è una delle parti più importanti per iniziare un nuovo progetto di casa? Dei professionisti affidabili con una buona reputazione ed esperienza possono fare una grande differenza. Ma quali sono le domande più importanti da porre durante il colloquio e come si valuta la qualità di una risposta? La consultazione di esperti del settore ha consentito di creare un elenco definitivo di domande che vi aiuterà a imparare tutto ciò che c’è da sapere per scegliere con attenzione il professionista giusto per il lavoro – e per evitare i più comuni problemi di costruzione.

#1 “Da quanto tempo la ditta è in questo settore?”

Le ditte di costruzioni che operano da anni hanno incontrato molti problemi di crescita. Per questo motivo, le aziende con esperienza hanno creato sistemi e controlli per assicurare che…

Read More
Casa Consigli

Come assumere un appaltatore generale

post-image

Gli appaltatori generali organizzano ed eseguono grandi progetti di ristrutturazione, per questo motivo è fondamentale trovare quello giusto. Assumere un appaltatore significa intervistare i candidati, confrontare i preventivi ed infine verificare i loro permessi, licenze e piani assicurativi.

Questo articolo vuole quindi offrire una guida per aiutarvi a selezionare ed assumere il professionista giusto per il vostro progetto.

In questa pagina vedremo:

  • Come assumere un appaltatore generale
    • Qualifiche
    • Suggerimenti per l’intervista e domande da porre
    • Costi
    • Contratti
  • Servizi offerti dagli appaltatori generali
    • Vale la pena assumere un appaltatore generale?

Come assumere un appaltatore generale

Prendete sempre il vostro tempo e fate le vostre ricerche quando assumete un appaltatore. Ecco alcuni consigli per aiutarvi in questa fase:

  • Ricercate dei candidati selezionati: Prima di intervistare i candidati, controllate le valutazioni e le recensioni online di…
Read More
Casa Consigli

Un architetto da assumere: come? Ecco le cose da sapere

post-image

Assumere un architetto significa trasformare i vostri sogni e le vostre idee in progetti che gli appaltatori possono utilizzare per iniziare i vostri piani, sia che stiate costruendo una nuova casa o solo apportando grandi modifiche a quella attuale. Gli architetti possono aiutarvi a capire se i vostri piani sono realistici e fornirvi idee ancora migliori di quelle che avete pensato in primo luogo. Trovare un architetto con le giuste qualifiche può sembrare difficile a volte. Invece di occuparsene da soli, rivolgetevi alla rete di professionisti che potete trovare su Ernesto.it.

Qualifiche di un architetto

Gli architetti sono professionisti qualificati che hanno trascorso anni a studiare codici di costruzione, interni o design esterno, e integrità strutturale. Gli architetti richiedono un’istruzione più formale di molti altri professionisti. Come minimo, un architetto deve possedere una laurea in architettura ed…

Read More
Casa Consigli

Arredatore d’interni: ecco gli step da seguire per assumerlo

post-image

Se volete rimodellare o rinnovare la vostra casa o anche solo una stanza della vostra casa, un arredatore d’interni è il professionista di cui avete bisogno. Non c’è bisogno di preoccuparsi perché vi aiuterà a mantenere lo spazio il più funzionale possibile e lo adatterà alle vostre esigenze. La maggior parte degli arredatori di interni di alta qualità ha almeno una laurea in architettura con una specializzazione in architettura di interni e allestimenti o in una materia simile. Inoltre, avere un’assicurazione di responsabilità civile, nonché un certificato albo professionale, è indispensabile. Quando sceglierai un arredatore d’interni con cui lavorare, assicurati di chiedere delle referenze. Su Ernesto.it troverai il professionista ideale per il tuo progetto di arredamento o ristrutturazione.

Primo step per assumere un arredatore d’interni: verificare le qualifiche

L’assunzione di un arredatore di interni dovrebbe iniziare con la verifica delle sue…

Read More
Casa Consigli

Come assumere un giardiniere per il tuo prato

post-image

Se vuoi migliorare l’aspetto del tuo paesaggio evitando il fastidio di fare il lavoro pesante da solo, dovresti prendere in considerazione l’idea di assumere un giardiniere professionista. Quest’ultimo metterà in pratica tutte le tue esigenze paesaggistiche. I giardinieri possono migliorare e rinnovare gli esterni della tua casa, rispondere a qualsiasi domanda sul giardinaggio, svolgere il loro lavoro con strumenti e attrezzature moderne, rendere più sicuro il tuo giardino. Per essere un giardiniere di alta qualità è necessario avere esperienza sul campo, un attestato di corsi di formazione, laurea in agraria o botanica. Inoltre, avere un attestato di idoneità a norma di legge e un’assicurazione di responsabilità civile, nonché un permesso di lavoro, sono indispensabili. Per assumere un ipotetico giardiniere è raccomandabile verificare l’esperienza specifica al lavoro richiesto e il tempo che impiegherà per completarlo. Ernesto.it è disponibile ad assistervi nella ricerca del miglior giardiniere per la tua…

Read More
Casa Consigli

Quanti fili elettrici può contenere un tubo protettivo?

post-image

Quando non è proprio possibile utilizzare cavi non metallici, bisogna trovare un modo per proteggere i cavi elettrici da qualsiasi tipo di esposizione. In questo caso, una giusta soluzione è fornita dal tubo protettivo.

I tubi protettivi, che è possibile trovare in diversi materiali come il metallo rigido (TBR), la plastica rigida (PVC) o il metallo flessibile (TMF), presentano però il limite della quantità di cavi elettrici che possono essere condotti al loro interno (ossia la capacità di riempimento).

Definire e limitare il numero di fili conduttori è una questione di sicurezza: in effetti, se i fili elettrici trasportassero più corrente rispetto a quella concessa, il rischio che il calore generato possa fondere l’isolamento dei fili elettrici diventa molto elevato. Quindi limitare il numero di fili presenti in un tubo protettivo limita la possibilità che si accumuli calore -…

Read More
Casa Consigli

Corrispondenza tra le dimensioni dei cavi elettrici e l’amperaggio del circuito

post-image

Quando viene ampliato un circuito elettrico o quando ne viene rifatto il camblaggio o ancora quando ne viene installato uno nuovo, è fondamentale verificare che i cavi siano adattati all’amperaggio (ovvero l’intensità della corrente elettrica) del circuito. Infatti, per evitare che l’elevato calore prodotto possa fondere i cavi e causare incendi, è necessario che – all’aumentare dell’amperaggio del circuito – i cavi abbiano uno spessore maggiore.

La giusta misura del circuito, indicata dall’amperaggio, è determinata da diversi fattori, come ad esempio dal carico previsto sul circuito, dal numero di prese o di apparecchi di illuminazione ad esso collegati e dalla lunghezza del circuito.

Una volta adeguato l’amperaggio del circuito, è fondamentale adattare lo spessore dei cavi utilizzati all’amperaggio dell’interruttore.

Dimensione dei cavi

Se almeno una volta hai acquistato cavi elettrici, avrai notato la…

Read More
Translate