Stile di Vita

Cambiamenti climatici che influenzano la tua salute

Cambiamenti climatici che danneggiano il pianeta

5 modi in cui i cambiamenti climatici influenzeranno la tua salute

I cambiamenti climatici non sono solo dannosi per il pianeta, fanno male alla salute, suggeriscono molte ricerche. Ecco cinque modi in cui i cambiamenti climatici possono influire sulla salute.

 I cambiamenti climatici causano mali al cuore

Il riscaldamento globale porterà probabilmente un aumento delle ondate di calore. Questi potrebbero combinarsi con l’ accumulo di inquinamento , incluso l’ozono, un componente principale dello smog. Gli studi hanno dimostrato che alti livelli di inquinamento sono collegati ad un aumento dei ricoveri ospedalieri per problemi cardiaci.

E un nuovo studio ha scoperto che temperature più elevate e l’ozono possono agire insieme per peggiorare la salute del cuore . I risultati mostrano che le alte temperature nei mesi estivi in ​​una città degli Stati Uniti sono associate a una diminuzione della variabilità della frequenza cardiaca o alla regolarità del tempo tra i battiti cardiaci, che funge da misura della capacità del cuore di funzionare. Una bassa variabilità della frequenza cardiaca è associata ad un aumentato rischio di morte a seguito di un infarto .

La temperatura dell’aria e l’ozono possono essere dannosi per il cuore perché influenzano il funzionamento del sistema nervoso automatico. Il sistema nervoso automatico è una parte del sistema nervoso centrale che aiuta il corpo ad adattarsi al suo ambiente, secondo l’American Heart Association. Regola le funzioni del corpo, tra cui l’attività elettrica del cuore e il flusso d’aria nei polmoni.
Temperature più elevate possono anche rendere il corpo più sensibile alle tossine, come l’ozono, affermano i ricercatori.

Più cambiamento climatico più allergie

Gli studi dimostrano che le allergie sono in aumento nei paesi sviluppati, compresi gli Stati Uniti, che potrebbero essere dovuti, in parte, all’aumento dei livelli di anidride carbonica e al riscaldamento delle temperature.

Uno studio del 2005 ha scoperto che le piante fioriscono all’inizio dell’anno e che la produzione totale di polline è in aumento. Uno studio più recente in Italia ha scoperto che non solo i livelli di polline erano aumentati nell’area, ma anche la sensibilità delle popolazioni al polline era aumentata. Mentre la genetica gioca un ruolo importante in tutte le allergie, una stagione pollinica più lunga e più intensa potrebbe esacerbare i sintomi.

Eventi estremi dovuti ai cambiamenti climatici

Il riscaldamento globale può comportare un aumento di eventi estremi, tra cui ondate di calore, inondazioni e grandi tempeste, che potrebbero comportare un elevato numero di morti. Il calore e la siccità sono tra i più mortali disastri naturali. Uno studio che ha esaminato le catastrofi meteorologiche negli Stati Uniti dal 1980 ha scoperto che i primi due assassini erano ondate di calore e la siccità che ne deriva.

E le ondate di calore potrebbero peggiorare. Uno studio del 2007 ha rilevato che le ondate di calore in Europa sono quasi il doppio rispetto a 100 anni fa. La regione è stata colpita da una mega ondata di calore nel 2003 che ha ucciso circa 70.000 persone. Tali mega ondate di calore potrebbero aumentare di un fattore da 5 a 10 nell’area, secondo un recente studio.

A cosa porterà il cambiamento climatico

Più deserti

L’uso improprio della terra unito alle variazioni climatiche può portare ad un aumento della desertificazione globale o al degrado del suolo nelle aree asciutte. Uno studio del 2010 ha rilevato che il 38 percento del mondo è costituito da aree aride a rischio di desertificazione. Una volta degradato, il terreno diventa improduttivo. Ciò può limitare la terra che può essere utilizzata per l’agricoltura per nutrire la crescente popolazione mondiale.

La desertificazione globale potrebbe anche favorire la crescita di batteri nocivi nell’oceano. La polvere del deserto fornisce ferro all’oceano, di cui molti organismi marini devono vivere. Uno studio presentato alla riunione di quest’anno dell’American Association for the Advancement of Science a febbraio ha scoperto che la polvere del deserto ha alimentato la crescita di Vibrios, un gruppo di batteri oceanici che causa gastroenterite e malattie infettive nelle persone.

“Entro 24 ore dalla miscelazione della polvere del deserto intemperie dal Marocco con campioni di acqua di mare, abbiamo visto una crescita da 10 a 1000 volte in Vibrios, incluso un ceppo che potrebbe causare infezioni agli occhi, alle orecchie e alla ferita aperta e un altro ceppo che potrebbe causare colera, “ha detto il ricercatore Erin Lipp, uno studente laureato presso l’Università della Georgia, durante l’incontro. Un aumento di questo tipo di batteri potrebbe significare che più persone si ammalano quando sono esposte a frutti di mare contaminati.

Cambiamenti climatici e deserti

Diffusione della malattia come conseguenza al cambiamento climatico

L’aumento del calore e delle precipitazioni in alcune aree provocate dai cambiamenti climatici può rendere maturi le condizioni per la diffusione delle malattie.

Alcune malattie trasmesse da vettori , come un insetto che  trasporta e trasmette un agente patogeno sono particolarmente colpite dal tempo variabile e dalle temperature più calde. Poiché questi vettori sono a sangue freddo, si basano sull’ambiente circostante per controllare il calore interno. Quindi un aumento della temperatura favorirebbe potenzialmente la vita degli insetti e forse consentirebbe la diffusione di alcune malattie, come la malaria, in nuove aree.

Si ritiene inoltre che le precipitazioni giovano alla vita degli insetti e numerosi studi hanno collegato un aumento delle precipitazioni a focolai di malattie , in particolare le malattie trasmesse dall’acqua.

 

Per altri consigli utili su come prenderti cura dell’ambiente visita il nostro blog.

Se hai bisogno di un esperto clicca qui!

Ernesto preventivi gratuiti

You may also like

Consigli Stile di Vita

Bonus Vacanze: tutto quello che devi sapere

post-image

Che cos’è il Bonus Vacanze

Il Bonus Vacanze 2020 è una delle tante misure che fanno parte del Decreto Rilancio del 19 maggio, nato per sostenere imprese e famiglie e contenere la crisi economica causata dall’epidemia di Coronavirus.

Il turismo è purtroppo uno dei settori più duramente colpiti dalla crisi causata dal Coronavirus. Si stima che in Italia, nel mese di giugno, ci siano state 10 milioni di presenze in meno rispetto allo scorso anno; un calo del 54%.

Grazie al Tax credit vacanze, si spera di poter risollevare il turismo italiano. In un’estate del tutto particolare, caratterizzata da una serie di misure legate al distanziamento sociale, l’unica soluzione possibile sembra il cosiddetto “turismo di prossimità”. Con questa misura presa dal Decreto Rilancio, ci si aspetta di incentivare proprio il turismo locale. Per ora, già nel primo giorno…

Read More
Consigli Stile di Vita

Perché l’Italia dovrebbe essere la tua prossima destinazione?

post-image

Noi italiani a volte lo dimentichiamo, ma se l’Italia è il “Bel Paese un motivo c’è! Le bellezze Italiane sono rinomate in tutto il mondo e da ogni angolo del mondo arrivano visitatori pronti a scoprire il patrimonio artistico, culturale e culinario dell’Italia. 

Quest’estate sarà differente, nell’estate post-Covid, infatti, moltissimi turisti stranieri non sceglieranno l’Italia con meta per le loro vacanze ma piuttosto mete sempre più vicino a casa. Quindi, quest’anno è l’occasione per tutti noi, di riscoprire la bellezza del nostro paese con più tranquillità. 

L’Italia offre un grandissimo patrimonio artistico, e proprio per questo è difficile fare una classifica delle città più belle da visitare. 

Dove scoprire il nostro patrimonio artistico?

Sicuramente non si può che nominare Venezia, il cui punto di forza è il fascino incomparabile che la contraddistingue.

I palazzi signorili si…

Read More
Consigli Stile di Vita

Cosmetica maschile: un trend sempre più in crescita

post-image

Curare il proprio aspetto è ormai un sinonimo di sicurezza. Il primo passo è sicuramente quello di avere un’accurata attenzione per la cura del proprio corpo. Quello che è sempre stato un settore tipicamente femminile negli ultimi anni sta accogliendo sempre più consensi da parte degli uomini, i quali dedicano molto più tempo e attenzione al proprio corpo, soprattutto negli uomini di età compresa tra i 25 e i 44 anni, che lavorano nell’ambito di professioni di livello medio/alto. A confermarlo è lo studio di Cosmetica Italia (Associazione Nazionale Imprese Cosmetiche Italiane). Secondo i dati la cosmetica maschile oggi vale circa 2,5 miliardi di euro, un quarto dei consumi totali di beauty nel mercato italiano, e rappresenta uno dei segmenti cosmetici che crescerà maggiormente a livello di consumi nel prossimo triennio.

Prodotti cosmetici

Analizzando la crescente richiesta da parte degli uomini…

Read More
Consigli

A ogni terrazzo la propria bellezza

post-image

Durante il periodo di lockdown, ognuno di noi ha potuto cimentarsi in attività di ambiti differenti: culinario, sportivo, benessere, giardinaggio (in terrazzo o in giardino). Inoltre, la quarantena ha permesso di sviluppare una concezione differente di noi stessi e dell’ambiente in cui viviamo.

A proposito del nostro ambiente, più comunemente conosciuto come casa o abitazione, molti italiani hanno sviluppato una passione innata verso l’attività di giardinaggio. Questa tipologia di attività non deve essere limitata a chi dispone di un proprio giardino, ma si può parlare di abbellimento e di cura anche di un semplice terrazzo.

La concezione italiana della funzione del terrazzo, o balcone, si è sempre limitata ha una concezione di un semplice spazio di servizio; ultimamente, si è vista la necessità di rendere confortevoli gli spazi in cui viviamo, a causa delle limitazioni imposte. Il luogo in…

Read More
Consigli Stile di Vita

Una mobilità più sostenibile grazie al Decreto Rilancio

post-image

Scopriamo in cosa consiste il Decreto Rilancio, per monopattini elettrici e biciclette, chi può richiederlo e ottenerlo, i suoi requisiti e le sue caratteristiche principali.

La novità: il Decreto Rilancio

Il lungo lockdown vissuto a causa del Covid-19 ha, inevitabilmente, trasformato le nostre abitudini e stili di vita. A questo proposito, il Governo ha emanato una serie di decreti con i quali si è posto l’obiettivo di aiutare la popolazione italiana.

Più nello specifico, uno dei più importanti cambiamenti riguarda è stato possibile con l’approvazione del Decreto Rilancio relativo alla mobilità, decreto grazie al quale è stata permessa la riduzione delle corse dei trasporti pubblici e l’uso dei veicoli privati in casi essenziali.

Un’interessante novità introdotta, grazie all’approvazione da…

Read More
Consigli

Covid-19 : come pulire la casa durante la quarantena

post-image

Se durante questa quarantena ti sei ritrovato nelle vesti di Cenerentola, armata di scopa e sapone, e ti sei domandato come usare i prodotti a tua disposizione per sanificare al meglio la casa, sei incappato nell’articolo giusto.

I bagni e le cucine sono in assoluto le aree da sanificare con più attenzione poiché ospitano una grande quantità di germi, ma ci sono anche altre aree a cui di solito nessuno pensa. Gli esperti però suggeriscono che una sanificazione adeguata è in grado di eliminare una buona parte di questi germi.

I test di laboratorio hanno rilevato che COVID-19 può rimanere in aria per un massimo di 3 ore ,vivere sulle superfici come il cartone per un massimo di 24 ore e sulla plastica e l’acciaio inossidabile per un massimo di 3 giorni.

Questo non vuol dire che…

Read More
Consigli

La sicurezza per i professionisti durante il COVID-19

post-image

La sicurezza dei professionisti durante Il COVID-19 è un tema molto importante da trattare. Il COVID-19 richiede un importante sforzo di distanziamento sociale per i mesi che verranno, con molte persone che dovranno adattarsi allo smart-working. Ci sono però alcuni lavori che non hanno la possibilità di svolgere la propria attività online.

In questo articolo parliamo nello specifico dei professionisti, un settore dove la domanda di beni e servizi continuerà a crescere, come abbiamo già potuto analizzare in un articolo precedente.

I professionisti quindi continueranno a svolgere il proprio lavoro attrezzandosi al fine di poterlo svolgere nella più completa sicurezza. C’è però da considerare che la protezione (mascherine, guanti etc.) ha un costo, e molti di questi lavoratori già prima dell’arrivo del COVID-19 non erano in ottime condizioni economiche, di conseguenza questo costo in più è un problema.

Consigli

Come il COVID-19 condizionerà i professionisti e cosa fare al riguardo

post-image

Tutti stanno pensando al COVID-19, e giustamente. Questo potrebbe essere l’evento più importante della nostra vita e in poco tempo ha già cambiato il mondo. L’unica domanda ora è: “Quanto cambierà il mondo?

Nessuno lo sa.

Gli esperti condividono le loro opinioni, che sono probabilmente ottime previsioni basate su modelli economici complicati, scienza all’avanguardia e una visione completa della storia.

Ma in definitiva, nessuno lo sa.

Forse uno dei migliaia di brillanti scienziati là fuori svilupperà un vaccino o un trattamento antivirale che funziona e tutti noi potremo andare avanti con le nostre allegre vite. O, forse tutto questo si trascinerà per mesi.

Questo probabilmente vi lascerà con un sacco di domande che vi rimbalzano in testa. E come lettore di questo sito web, una di queste domande è: “Come influenzerà la…

Read More
Translate