Stile di Vita

Svegliarsi presto la mattina : 6 Benefici

svegliarsi presto yawn

Svegliarsi presto la mattina è sempre stato un grosso problema per molte persone.

Quanti di noi preferirebbero restare avvolti nel piumone quando fuori la giornata è uggiosa e piena di impegni?

Tuttavia è stato dimostrato che l’abitudine di svegliarsi di buon mattino porta enormi benefici sia in termine di benessere che di successo professionale.

Svegliarsi Presto: I Benefici a cui non potrai più rinunciare

Maggiore Efficienza

Mettersi a lavorare sui propri impegni molto presto, con la mente fresca e riposata apporta enormi benefici in termine di produttività e concentrazione.

L’attenzione massima che la mente umana può disporre va da un lasso di tempo compreso tra le 8.00 e le 11.00; dopodiché il calo di zuccheri e la fatica cominciano a deteriorare la qualità del vostro operato.

Per tanto se cominciate ad essere operativi e concentrati già dalle 8.00 noterete che dopo 2 ore avrete fatto una notevole mole di lavoro con poca fatica.

Più tempo per te stesso e le tue Passioni

Ci promettiamo sempre di prendere l’abitudine di andare a fare una corsa, a meditare mezz’ora in un parco o semplicemente di finire di leggere quel libro che è ormai da mesi sul comodino.

Svegliarsi alle prime ore del mattino vi consentirà di avere del tempo tutto per voi da dedicare esclusivamente a quelle buone abitudini che vi promettete da tanto ma per le quali non disponete mai tempo.

Cosa vi consigliamo? 30 minuti di Yoga o meditazione, una bagno caldo, ascoltare musica classica, fare sport in casa o una corsa di 20 minuti al parco o in spiaggia. Tuttavia ogni azione è buona se vi appassiona e se è benefica per la vostra salute psico fisica.

svegliarsi yoga passion

Regola il tuo ciclo del sonno

Abbiamo l’abitudine di andare a letto molto tardi e si è costretti a svegliarsi presto a causa degli impegni quotidiani.

Il risultato è vivere in un perenne stato di stanchezza e dover ricorrere a innumerevoli dosi di caffè per mantenere alta la concentrazione.

Vi consiglio di cenare presto, fare una doccia calda, diminuire le fonti luminose per abituare l’occhio al riposo e chiudere tutte le fonti di luce bianca (computer, Tablet e Smartphone) che ritardano il ritmo del sonno e avere una temperatura ideale nella stanza che va dai 18 ai 22 gradi.

Svegliarsi a Ritmo Zero: NO ALLA FRETTA

Ogni mattina la vostra è una corsa contro il tempo per arrivare puntuali a lavoro o a lezione?

Provate a mettere la sveglia un’ora prima e riscoprite la bellezza di fare le vostre azioni con calma: mangiare più lentamente, stare 5 minuti in più sotto la doccia, parlare con i vostri cari, leggere il giornale, andare a lavoro a piedi senza quella continua sensazione di fretta e confusione.

Arriverete a lavoro freschi e tranquilli, pronti per dare il meglio nelle vostre attività.

Fare una Ricca Colazione

Si può definire colazione un caffè bollente fatto in 2 minuti in cui inzuppare dei biscotti rinsecchiti per poi scappare via di casa?

Io fino a 2 anni fa addirittura saltavo questo pasto fondamentale; ma da quando rivendico il mio diritto alla lentezza mattutina e al mio benessere ho riscoperto la bellezza di questo momento tutto per me.

La mia colazione tipica consiste in: una spremuta d’arancia che spremo personalmente con le mani; pane di segale scuro con bresaola o prosciutto cotto; frutta di stagione (lamponi e banane non mancano mai nel mio frigo), yogurt magro e caffè.

svegliarsi breakfast benefits

Goditi la quiete

Specialmente per chi vive in grandi e rumorosi centri abitati, noterete che il rumore del traffico e delle folla frenetica fa da sfondo già dalle 9 del mattino.

Tuttavia se mettete la sveglia alle 7,  noterete che il livello di rumore e confusione è assai ridotto e potrete godervi il mattino in silenzio e assorti nelle attività a voi care senza deconcentrarsi a causa del brusio metropolitano.

Uscirete di casa rilassati e tranquilli, pronti ad affrontare con grinta la giornata.

 

Per altri consigli utili per il tuo benessere o il tuo stile di vita, visita il nostro Blog

Se invece hai bisogno di un professionista per i servizi della tua casa , clicca qui o sul pulsante verde qui sotto!

Ernesto preventivi gratuiti

You may also like

Casa Consigli

Impresa di costruzioni: cinque errori da non fare

post-image

Se vi state preparando per una grande ristrutturazione della casa, siate pronti a prendere centinaia di decisioni, dal definire la pianta alla scelta dei colori della vernice. Tuttavia, nessuna scelta è più importante di quella dell’impresa di costruzioni giusta per il lavoro.

Nove volte su dieci i progetti di ristrutturazione non raggiungono i risultati previsti: le motivazioni possono essere ricondotte a un problema tra i proprietari di casa e l’impresa costruttrice.

Per evitare questo destino nella ristrutturazione, fate attenzione a non compiere questi cinque errori nell’assunzione dell’impresa di costruzioni.

Errore #1: scegliere la prima impresa di costruzioni che si incontra

È un come un appuntamento: non si sposa la prima persona che si incontra, nonostante questa possa sembrare perfetta. Per una ristrutturazione importante pianificate di consultare cinque o sei imprese di persona. Potrebbe sembrarvi…

Read More
Consigli

Ditta di costruzioni: come sceglierla? 15 domande che prevengono le frodi e assicurano la soddisfazione

post-image

Sapete che assumere una ditta di costruzioni qualificata è una delle parti più importanti per iniziare un nuovo progetto di casa? Dei professionisti affidabili con una buona reputazione ed esperienza possono fare una grande differenza. Ma quali sono le domande più importanti da porre durante il colloquio e come si valuta la qualità di una risposta? La consultazione di esperti del settore ha consentito di creare un elenco definitivo di domande che vi aiuterà a imparare tutto ciò che c’è da sapere per scegliere con attenzione il professionista giusto per il lavoro – e per evitare i più comuni problemi di costruzione.

#1 “Da quanto tempo la ditta è in questo settore?”

Le ditte di costruzioni che operano da anni hanno incontrato molti problemi di crescita. Per questo motivo, le aziende con esperienza hanno creato sistemi e controlli per assicurare che…

Read More
Casa Consigli

Come assumere un appaltatore generale

post-image

Gli appaltatori generali organizzano ed eseguono grandi progetti di ristrutturazione, per questo motivo è fondamentale trovare quello giusto. Assumere un appaltatore significa intervistare i candidati, confrontare i preventivi ed infine verificare i loro permessi, licenze e piani assicurativi.

Questo articolo vuole quindi offrire una guida per aiutarvi a selezionare ed assumere il professionista giusto per il vostro progetto.

In questa pagina vedremo:

  • Come assumere un appaltatore generale
    • Qualifiche
    • Suggerimenti per l’intervista e domande da porre
    • Costi
    • Contratti
  • Servizi offerti dagli appaltatori generali
    • Vale la pena assumere un appaltatore generale?

Come assumere un appaltatore generale

Prendete sempre il vostro tempo e fate le vostre ricerche quando assumete un appaltatore. Ecco alcuni consigli per aiutarvi in questa fase:

  • Ricercate dei candidati selezionati: Prima di intervistare i candidati, controllate le valutazioni e le recensioni online di…
Read More
Casa Consigli

Un architetto da assumere: come? Ecco le cose da sapere

post-image

Assumere un architetto significa trasformare i vostri sogni e le vostre idee in progetti che gli appaltatori possono utilizzare per iniziare i vostri piani, sia che stiate costruendo una nuova casa o solo apportando grandi modifiche a quella attuale. Gli architetti possono aiutarvi a capire se i vostri piani sono realistici e fornirvi idee ancora migliori di quelle che avete pensato in primo luogo. Trovare un architetto con le giuste qualifiche può sembrare difficile a volte. Invece di occuparsene da soli, rivolgetevi alla rete di professionisti che potete trovare su Ernesto.it.

Qualifiche di un architetto

Gli architetti sono professionisti qualificati che hanno trascorso anni a studiare codici di costruzione, interni o design esterno, e integrità strutturale. Gli architetti richiedono un’istruzione più formale di molti altri professionisti. Come minimo, un architetto deve possedere una laurea in architettura ed…

Read More
Casa Consigli

Arredatore d’interni: ecco gli step da seguire per assumerlo

post-image

Se volete rimodellare o rinnovare la vostra casa o anche solo una stanza della vostra casa, un arredatore d’interni è il professionista di cui avete bisogno. Non c’è bisogno di preoccuparsi perché vi aiuterà a mantenere lo spazio il più funzionale possibile e lo adatterà alle vostre esigenze. La maggior parte degli arredatori di interni di alta qualità ha almeno una laurea in architettura con una specializzazione in architettura di interni e allestimenti o in una materia simile. Inoltre, avere un’assicurazione di responsabilità civile, nonché un certificato albo professionale, è indispensabile. Quando sceglierai un arredatore d’interni con cui lavorare, assicurati di chiedere delle referenze. Su Ernesto.it troverai il professionista ideale per il tuo progetto di arredamento o ristrutturazione.

Primo step per assumere un arredatore d’interni: verificare le qualifiche

L’assunzione di un arredatore di interni dovrebbe iniziare con la verifica delle sue…

Read More
Casa Consigli

Come assumere un giardiniere per il tuo prato

post-image

Se vuoi migliorare l’aspetto del tuo paesaggio evitando il fastidio di fare il lavoro pesante da solo, dovresti prendere in considerazione l’idea di assumere un giardiniere professionista. Quest’ultimo metterà in pratica tutte le tue esigenze paesaggistiche. I giardinieri possono migliorare e rinnovare gli esterni della tua casa, rispondere a qualsiasi domanda sul giardinaggio, svolgere il loro lavoro con strumenti e attrezzature moderne, rendere più sicuro il tuo giardino. Per essere un giardiniere di alta qualità è necessario avere esperienza sul campo, un attestato di corsi di formazione, laurea in agraria o botanica. Inoltre, avere un attestato di idoneità a norma di legge e un’assicurazione di responsabilità civile, nonché un permesso di lavoro, sono indispensabili. Per assumere un ipotetico giardiniere è raccomandabile verificare l’esperienza specifica al lavoro richiesto e il tempo che impiegherà per completarlo. Ernesto.it è disponibile ad assistervi nella ricerca del miglior giardiniere per la tua…

Read More
Casa Consigli

Quanti fili elettrici può contenere un tubo protettivo?

post-image

Quando non è proprio possibile utilizzare cavi non metallici, bisogna trovare un modo per proteggere i cavi elettrici da qualsiasi tipo di esposizione. In questo caso, una giusta soluzione è fornita dal tubo protettivo.

I tubi protettivi, che è possibile trovare in diversi materiali come il metallo rigido (TBR), la plastica rigida (PVC) o il metallo flessibile (TMF), presentano però il limite della quantità di cavi elettrici che possono essere condotti al loro interno (ossia la capacità di riempimento).

Definire e limitare il numero di fili conduttori è una questione di sicurezza: in effetti, se i fili elettrici trasportassero più corrente rispetto a quella concessa, il rischio che il calore generato possa fondere l’isolamento dei fili elettrici diventa molto elevato. Quindi limitare il numero di fili presenti in un tubo protettivo limita la possibilità che si accumuli calore -…

Read More
Casa Consigli

Corrispondenza tra le dimensioni dei cavi elettrici e l’amperaggio del circuito

post-image

Quando viene ampliato un circuito elettrico o quando ne viene rifatto il camblaggio o ancora quando ne viene installato uno nuovo, è fondamentale verificare che i cavi siano adattati all’amperaggio (ovvero l’intensità della corrente elettrica) del circuito. Infatti, per evitare che l’elevato calore prodotto possa fondere i cavi e causare incendi, è necessario che – all’aumentare dell’amperaggio del circuito – i cavi abbiano uno spessore maggiore.

La giusta misura del circuito, indicata dall’amperaggio, è determinata da diversi fattori, come ad esempio dal carico previsto sul circuito, dal numero di prese o di apparecchi di illuminazione ad esso collegati e dalla lunghezza del circuito.

Una volta adeguato l’amperaggio del circuito, è fondamentale adattare lo spessore dei cavi utilizzati all’amperaggio dell’interruttore.

Dimensione dei cavi

Se almeno una volta hai acquistato cavi elettrici, avrai notato la…

Read More
Translate